energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Picchiata a calci e pugni per avere “assaltato” un Suv Cronaca

E' stata picchiata a Santa Croce con calci e pugni, in un venerdì sera della movida fiorentina, tanto che le sono state riscontrate tre costole rotte e un trauma cranico. Protagonista, una donna fiorentina e un gruppo di persone, fra cui altre tre donne. Il fatto è stato denunciato alla stampa dal Movimento di Lotta per la Casa. La questione si impernia su un grosso Suv che gli "amici" andati a cena al ristorante avevano parcheggiato sul marciapiede, impedendo il passaggio ai pedoni. La donna aveva protestato per l'abuso. Secondo quanto affermato da Movimento di Lotta per la casa, alle sue rimostranze un gruppo di sette persone, 4 uomini e tre donne, fra cui anche la proprietaria del Suv, sarebbero usciti dal ristorante vicino cominciando il massacro. Non solo. All'arrivo dei carabinieri, la donna sarebbe stata la sola ad essere identificata, denunciata per danneggiamenti all'auto, e portata prima in caserma e poi al pronto soccorso.

Secondo quanto riferito dai carabinieri, le circostanze si sarebbero svolte in questo modo: dopo aver notato il suv parcheggiato, la donna avrebbe iniziato a colpirlo con un ombrello, poi sequestrato, fino a staccarne la targa. A questo punto sarebbe stata aggredita da tre donne, tra cui la proprietaria del suv, che all’arrivo dei carabinieri sono state portate in caserma con lei per essere identificate. Quando la donna ha detto di sentirsi male, i militari hanno chiamato un’ambulanza per farla portare all’ospedale, dopo averle spiegato che aveva sessanta giorni di tempo per querelare per lesioni le persone che l'avevano aggredita. Alla fine della storia, il risultato è: 3 costole rotte e un trauma cranico per avere "assaltato" un Suv. Parcheggiato sul marciapiede.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »