energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Piena in arrivo a Bocca di Magra, intorno alle 19 Notizie dalla toscana

La fitta pioggia di oggi in Lunigiana non dà tregua, allagamenti hanno interessato la viabilità e alto rischio di frane. Alcuni massi sono caduti sulla strada provinciale nei pressi di Fivizzano, in località Casola. Parana, una delle frazioni con collegamenti già precari in seguito alle frane e smottamenti del 25 ottobre, è di nuovo isolata, per cui è stato deciso di portare in elicottero un medico che resterà a Parana.
L'unità di crisi costuita per fronteggiare l'emergenza ha mantenuto tutto il giorno la massima attenzione, riunione dopo riunione, per avere il polso continuo della situazione. La perturbazione perdura ed è prevista un'ondata di piena a Bocca di Magra intorno alle 19 di stasera: un migliaio di m3 d'acqua, conseguente alle precipitazioni cadute nel bacino idrografico del fiume. La Regione Toscana spiega in una nota che sono state evacuate, in via preventiva, una 40 di persone residenti a piano terra. A Carrara, annuncia il sindaco, sarà creato un centro di accoglienza per gli sfollati all'interno di Carrara Fiere.
Sotto l'attcco delle piogge, sempre più simili a tsunami, in queste ore è anche il Piemonte, dove è prevista per domani pomeriggio la piena del fiume Po a Torino. Massima allerta, fa sapere la Sala operativa della Protezione civile, anche se al momento nessun fiume ha superato i livelli di attenzione. E già sul territorio, nei punti critici, un esercito di 10mila volontari della Protezione civile.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »