energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Piero Baldesi: la cultura come missione Opinion leader

Firenze – Aveva vent’anni quando, nel 1974, Piero Baldesi era stato eletto delegato al Congresso nazionale del Partito Liberale che si sarebbe svolto a Roma nell’aprile. Già allora la sua presenza aveva quei tratti di serietà e costanza che lo avrebbero poi caratterizzato negli anni del suo impegno politico prima e, a partire dal 1985, nella ideazione e conduzione della Scuola di Scienze Aziendali, la sua creatura prediletta.

Negli anni ’70 il Partito Liberale fiorentino aveva conosciuto una stagione fortunata, per la presenza di un gran numero di giovani, altrettanto preparati e impegnati di Piero Baldesi, pieni di entusiasmo, ma anche ricchi di cultura politica e di capacità organizzativa, che andarono a rafforzare e rinnovare le fila della Gioventù liberale. Altre elezioni e altri congressi si sono succeduti dopo il 1974, la battaglia politica infiammava gli animi e partecipare era una necessità, il Partito aveva bisogno di rinnovarsi, di superare lo stereotipo di un Partito di tradizione e di vecchio liberalismo, per cercare una nuova definizione, nuove alleanze, nuovi spazi politici.

Non tutto è stato realizzato, non tutti traguardi sono stati raggiunti, ma questo non fa perdere di valore e di significato l’impegno  di coloro che, con Piero Baldesi, avevano affrontato questa sfida con entusiasmo e fiducia. Raccogliere i giovani attorno a sé, dare loro la preparazione necessaria per affrontare la vita e il lavoro, diventerà per lui, negli anni successivi, quasi una missione, e ogni volta che la “sua” scuola apriva le porte per inaugurare un nuovo anno, Piero Baldesi, “il mitico direttore”, era sempre il più preparato, il più entusiasta, il più fiducioso.

Credeva nella cultura, quella vera, che prepara alla vita, e per insegnanti sceglieva sempre i migliori fra i docenti universitari, fra i professionisti, gli imprenditori, i rappresentanti delle istituzioni più qualificati e più sensibili alla formazione dei giovani. E anche questo è un insegnamento che non dimenticheremo. L’ultima tua mail, caro Piero, era un invito per la presentazione del nuovo anno della Scuola il pomeriggio di mercoledì 17 settembre a Sorgane. Un appuntamento mancato, ma conserverò la mail nel mio computer, con affetto.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »