energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pietrasanta riscopre la sua anima medievale Notizie dalla toscana

Pietrasanta – Pietrasanta riscopre la sua anima Medievale. Sarà la città antica, il centro storico con le sue forti mura, il Palazzo Pretorio, la Chiesa di S. Agostino, la Torre delle Ore sullo sfondo della Rocca di Sala e di Piazza Duomo ad ospitare la due giorni dedicate al glorioso passato del Capitanato della Versilia tra cavalieri, damigelle, scudieri, musici, sbandieratori, artigiani, mercatini ed accampamenti, esibizioni, giochi col fuoco, lo spettacolo dei falconieri e cene a tema presso il Chiostro di S. Agostino ed i ristoranti cittadini che aderiranno.

L’amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni in collaborazione con Fondazione Versiliana nell’ambito del progetto S.T.Art Grandi Eventi consegna alla comunità e alla programmazione di eventi dell’estate un altro appuntamento di grande impatto destinato a richiamare appassionati ma soprattutto curiosi. Ufficializzata la due giorni della Festa Medievale in agenda sabato 5 e domenica 6 agosto che riporterà le lancette del tempo indietro.

Un percorso a ritroso, quello del Comune di Pietrasanta, iniziato con la voglia di riscoprire, e di mettere a disposizione della comunità e del turisti, la storia monumentale, architettonica e urbanistica con la riesumazione degli antichi piastroni, la ricerca del pozzo in Piazza Crispi e la valorizzazione degli spazi e dei luoghi che appartengano ad un’era che nessuno di noi ha mai vissuto.

“La Festa Medievale – spiega Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta – è un’altra bella intuizione della nostra amministrazione e del nostro Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi che andrà ad affiancarsi al Dap Festival, che inaugureremo il 18 giugno, due grandi mostre di Jorge Haugen Sorensens e Park Eun Sun oltre a Pietrasanta in Concerto, nel Chiostro di S. Agostino con il maestro Michael Guttman ed i più importanti musicisti internazionali, al Festival Versiliana e al Caffè è con 59 giorni di eventi e all’apertura, finalmente, del Museo Archeologico a Palazzo Morone dove stiamo ultimando gli interventi per riconsegnarlo alla comunità. La Festa si ricollega anche alla via Francigena o alla via dell’Arte della Francigena come l’abbiamo ribattezzata, altro progetto su cui stiamo investendo tempo e risorse e che avrà sempre più un ruolo strategico dal punto di vista turistico”.

Le atmosfere medioevali sono pronte a calare sul centro storico grazie ai numerosi gruppo storici che parteciperanno ed ad una scenografia d’altri tempi con l’imbandieramento con i colori della città delle vie principali come via Mazzini e via Garibaldi. Pietrasanta è pronta a scoprire la sua vocazione medievale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »