energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pirogassificatore, Pieroni: “Conta la decisione del Tar nel merito” Ambiente

Se la Provincia di Pisa in un primo momento era propensa a ricorrere al Consigio di Stato contro le sentenze del Tar, successivamente ha ritenuto di attendere il giudizio di merito del Tar.  "A fronte di una scelta discrezionale come quella relativa al ricorso in appello al Consiglio di Stato – ha detto Pieroni -, è la politica che effettua la scelta e quindi abbiamo deciso di rivedere l'atto di costituzione in giudizio, nella convinzione che quello che conta sono il giudizio e la decisione di merito del Tar". Il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni ha spiegato con queste parole la vicenda sul fronte politico, e precisato anche quanto attiene all'azione amministrativa: 'Fanno fede le determinazioni prese dalla Provincia nei mesi scorsi, dalle quali emerge un indirizzo che non mette in discussione la bontà della sperimentazione in siti a nostro giudizio meno impattanti''.
Il Tar della Toscana, esprimendosi su tre ricorsi, presentati dal Comune, da Rifondazione comunista, dal Comitato Antinquinamento di Castelfranco di Sotto, ha sospeso l'autorizzazione provinciale al pirogassificatore della Waste Recycling, appunto in via cautelativa, prima di decidere sul merito. Ha infatti riscontrato, dando ragione a quanto sollevato nel ricorso del Comune di Castelfranco di Sotto,  che il progetto definitivo autorizzato non è lo stesso di quello presentato in sede di verifica di assoggettabilità alla valutazione di Impatto ambientale. La Regione entra nel procedimento autorizzativo dell'impianto attraverso la legge regionale 35/2011 che la abilità e la responsabilizza ad esprimere parere sulle opere strategiche. La Regione Toscana ha proceduto, come annunciato, per impugnare di fronte al Consiglio di Stato le tre sentenze del Tar, dando incarico alla sua Avvocatura il 4 aprile.
"La coerenza da parte del nostro Ente non è mai mancata – conclude Pieroni -, sia quella politica che quella amministrativa". Infine Pieroni, circa il rammarico espresso dal governatore Rossi nel vedere le difficoltà che gli enti locali frappongono a chi vuole investire innovando nel terriotorio pisano, precisa: "Quanto al tema dell'attrazione degli investimenti in Toscana, questo ci appartiene, ci interessa e lavoriamo per questo e non da ora. Ma la precondizione per realizzarli è un quadro normativo chiaro, stabile con procedure snelle, che non eludano il tema della partecipazione''.

8 aprile Pirogassificatore, Rossi: “Facciamo ricorso convinti della nostra correttezza”
21 marzo Pirogassificatore, il Tar congela l’autorizzazione al progetto definitivo
31 dicembre Pirogassificatore, Castelfranco di Sotto ricorre al Tar

Immagine: www.empoli5stelle.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »