energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pisa e Livorno in crisi, sugli scudi Gavorrano Breaking news, Sport

Firenze – A causa delle elezioni politiche, tutte le partite della Lega Pro già in programma domani domenica sono state anticipate a questo pomeriggio.

Nel Girone A però ben sei (su nove) non sono state giocate. Olbia-Arezzo, già due giorni fa rinviata per problemi dei giocatori amaranto con la dirigenza arentina; Alessandria-Arzachena, Monza-Prato; Pro Piacenza-Robur Siena e Viterbese-Piacenza per il maltempo. In extremis si è aggiunta Lucchese-Pistoiese. A causa della pioggia battente l’arbitro Vincenzo Valiante di Salerno – alla presenza dei capitani Espeche della Lucchese e Priola della Pistoiese – controllava le condizioni del campo in diverse tratti allagato (la palla, non rimbalzava) e decideva per il rinvio.

Tanti rinvii ostacolano la normalità del girone tanto più gravi e coinvolgenti perchè si registrano nella ultima fase, quasi sempre decisiva, del campionato.

Comunque è stato un turno estremamente negativo per Livorno e Pisa incredibilmente sconfitte da avversarie tutt’altro che irresistibili. Le due squadre protagoniste del campionato fino a qualche giornata fa sono in piena crisi. Per il Livorno terza sconfitta interna consecutiva; per il Pisa seconda battuta a vuoto nelle ultime due partite.

La Carrarese non è andata oltre il pari con il Giana Erminio in una partita che invece con più attenzione avrebbe potuto (dovuto) vincere.

—————————-

GAVORRANO – PISA 1 – 0

Risultato a sorpresa. Elogi al Gavorrano che ha battuto il Pisa, ribaltando il pronostico. Per i maremmani un successo molto importante nella corsa verso la salvezza (sono penultimi in classifica davanti al Prato). Un successo che premia la combattività della squadra del tecnico Favarin (espulso all’89’ per proteste).

La partita è stata decisa dalla rete di Brega – settimo gol personale – messa a segno dopo un quarto d’ora di partita. Poi la gara proseguiva in perfetto equilibrio con il Pisa che non riusciva a ristabilire il risultato (ha colpito un palo con Lisi).

Una sconfitta che crea un clima di allarme nel clan dei nerazzurri pisani (oltre un migliaio questo pomeriggio sugli spalti) che forse si sono giocati la possibilità di entrare in lizza per il successo finale nel girone. La squadra non produce più qualità e quantità di gioco di un recente passato. Contro il Gavorrano seconda sconfitta consecutiva (era stata battuta in casa dalla Lucchese). Nelle ultime sei partite il Pisa ha collezionato solo due vittorie (Arzachena e Cuneo). Troppo poco per alimentare sogni di gloria.

————————–

LIVORNO – CUNEO 0-1

Incredibile. Il Livorno secondo in classifica si è fatto mettere sotto dal Cuneo, terzultimo. Per i labronici è stata la terza sconfitta consecutiva in casa dopo Alessandria e Pontedera.

E’ crisi per la squadra labronica crollata dopo un girone d’andata alla grande. Ad un certo momento in passato c’è stata la sensazione che il Livorno fosse ormai imprendibile in testa alla classifica.

Un sogno che svanisce?. Questa battuta d’arresto, contro un avversario, tra l’altro, modesto, impone all’allenatore Sottil una immediata riflessione per capire perché la squadra è scivolata così (stanchezza anche mentale?).

La partita è stata decisa dalla rete di Schiavi al 2’0 su punizione. La reazione dei livornesi era confusionaria e portava solo a colpire un palo con Dell’Agnello.

Nella ripresa ancora Livorno in avanti. Ma senza grandi idee e in difficoltà nella ricerca della strada del gol. All’81’ Livorno in dieci per l’espulsione di Dell’Agnello per doppia ammonizione. Ma quattro minuti dopo di nuovo parità numerica per l’espulsione del piemontese Zamparo. Alla fine Cuneo incredibilmente vittorioso; mentre per i giocatori labronici c’erano tanti e prolungati fischi dei loro tifosi.

————————

CARRARESE – GIANA ERMINO 2-2

La Carrarese avrebbe meritato il risultato pieno grazie, in particolare, ad una bella prestazione di Tavano attuale leader della classifica dei marcatori con 13 reti. Invece nel finale si è distratta e il Giana Erminio ne ha approfittato per pareggiare. Insomma due punti buttati al vento da parte dei marmiferi. Comunque brava Carrarese che in classifica si è portata al sesto posto quindi in piena zona playoff.

Andavano in vantaggio i lombardi con Marotta al 10’. Ma la squadra carrarese ribaltava il risultato alla mezzora segnando prima con Tavano e tre minuti dopo con Tortori. Quando si respirava già l’aria del fine del match con gli apuani in avanti arrivava il pari del Giana con Gullit.

—————————————

CLASSIFICA

1°) Robur Siena p. 52; 2°)Livorno p 51; 3°)Pisa p. 47; 4°) Viterbese p. 46; 5°) Alessandria p. 38; 6°) Carrarese p.37; 7°) Monza e Giana Erminio p. 36; 9°) Olbia, Piacenza p. 35; 11°) Arzachena p. 34; 12°) Pistoiese p. 32; 13°) Pontedera p. 31; 14°) Lucchese p. 30; 15°) Pro Piacenza ed Arezzo p. 28; 17°) Cuneo p. 26; 18°) Gavorrano p. 21; 19°) Prato p. 16.

———————————–

I MARCATORI

RETI – 14 Tavano (Carrarese); 13 Vantaggiato (Livorno) e Ragatzu (Olbia); 11 RETI : Bruno (Giana Erminio); Curcio (Arzachena) e Moscardelli (Arezzo); 10 RETI : Gonzalerz (Alessandria), Perna (Giana Erminio); 9 RETI : Ferrari (Pistoiese); Marotta (Robur Siena); Alessandro (Pro Piacenza); 8 RETI : Marconi (Alessandria); Pesenti (Pontedera); Ogunseye (Olbia); Vrioni (Pistoiese); Dell’Agnello (Cuneo); Ceccarelli (Prato); Sanna (Arzachene); Giudici (Monza).

—————————–

28° GIORNATA

RISULTATI – Livorno-Cuneo 0-1;  Carrarese-Giana Erminio 2-2; Gavorrano-Pisa 1-0.

Rinviate : Olbia-Arezzo; Monza-Prato, Viterbese-Piacenza, Pro Piacenza-Robur Siena ed Alessandria-Arzachena.

Riposa Pontedera.

—————————

29° GIORNATA

SABATO 10 MARZO : Giana Erminio-Livorno ore 14,30.

DOMENICA 11 MARZO – Pisa-Alessandria; Arzachena-Carrarese; Lucchese-Gavorrano; Arezzo-Monza; Cuneo-Olbia; Pistoiese-Pontedera; Prato-Pro Piacenza; Robur Siena-Viterbese.

Riposa Piacenza.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »