energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pisa, stanziamento milionario dalla Regione per la Cittadella galileiana Politica

Firenze – Nel forcing di fine anno tra sanità, bilancio, Def (Documento di economia e finanza) si sono segnalate numerose novità. In particolare, Stamp segnala il rilancio degli investimenti per la cultura a Pisa e per l’ambiente nella Piana fiorentina.

Il pisano Andrea Pieroni Vice Presidente della prima Commissione del Consiglio regionale (Affari istituzionali – Ordinamento uffici e personale – Bilancio – Finanze – Demanio e patrimonio, informazione e comunicazione) dopo aver mostrato apprezzamento per la scelta che definisce positiva e coraggiosa di mantenere inalterati i finanziamenti per la cultura , istruzione e per il sociale ha annunciato con soddisfazione che in una legge collegata alla finanziaria regionale “sono stati stanziati 9 milioni di euro per il rilancio culturale e scientifico della città di Pisa dove sono insediate realtà importantissime sul piano accademico e scientifico. Questo stanziamento –sottolinea Pieroni – è rivolto alla Cittadella galileaiana, una realizzazione che si attende da tempo e che comprende spazi per attività didattiche , spazi per esposizioni di carattere scientifico ma anche imprese innovative e start up universitario. Inoltre – continua Pieroni – ci saranno altre risorse per il Popolo museale e di Ateneo presso l’ Orto botanico altra realtà molto importante e poco conosciuta . Infine –  conclude Andrea Pieroni – un ultimo intervento per riaprire la Sapienza, il cuore, la sede storica dell’Università di Pisa che da anni è chiusa per problemi strutturali. Quindi sarà importante poterla riaprire e renderla fruibile alle migliaia di studenti dell’Ateneo”.

 Riguarda invece progetti di tutela ambientale con una significativa incidenza per la città metropolitana quanto è stato approvato dal Consiglio regionale sulla Piana fiorentina.

A questo proposito, visibilmente soddisfatta la consigliera regionale Monia Monni componente della quarta Commissione (Territorio e ambiente) rileva che “ per la prima volta quest’area assume un ruolo davvero centrale per l’intera Toscana”. Monni precisa che nel Def (Documento economia e finanza) ci sono 25 progetti prioritari. “Il progetto n.1 – osserva Monni – e anche questo non è casuale, è rivolto alla valorizzazione della piana ed è integrato con una risoluzione del Pd. Ciò che ne esce – afferma – è un disegno complessivo dell’area della Piana a partire dal sistema tramviario con il prolungamento delle due tratte verso Campi e verso Sesto”.

Inoltre la consigliera Monni  annuncia 17 milioni di euro per il Parco della Piana, “7mila ettari di parco che alternerà aree verdi ad aree umide, aree protette e aree agricole con la previsione anche di un sostegno all’agricoltura il Parco sarà completato con piste ciclabili e passerelle pedonali. Inoltre – conclude Monni – la terza corsia autostradale con uno svincolo al Ponte all’ Indiano, snodo storico del traffico in quell’area e il finanziamento della progettazione del Ponte tra Lastra e Signa di cui di parla da molto tempo. Quindi una risposta importante per tutto il territorio”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »