energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pisa vive la sua settimana platonica STAMP - Università

Da ieri, lunedì 15 luglio, e fino a sabato 20 luglio a Pisa si parla di Platone. L’International Plato Society celebra, con il patrocinio dell'Università di Pisa e per iniziativa del Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Ateneo della città toscana, il suo decimo simposio. Il convegno ha per argomento proprio il Simposio di Platone, uno dei più bei dialoghi del filosofo greco. In programma 13 relazioni plenarie, 96 relazioni in sedute parallele ed 8 relazioni da PhD. Insomma, a Pisa esperti del Simposio stanno sviscerando ogni singola riga del pensiero platonico sull’amore. Sono circa 200 gli studiosi che si stanno confrontando al Palazzo dei Congressi, al Polo Carmignani, presso la Scuola Superiore Sant’Anna, presso la Scuola Normale e presso la Certosa di Calci.

L’International Plato Society è stata creata nel 1989 e vanta oltre 500 membri. Da anni organizza scambi e convegni locali, e può vantare una collana con 32 volumi di livello, una rivista, il “Plato Journal”, nonché una capillare bibliografia periodica in rete. La sua complessa struttura (con Comitato esecutivo e Comitato editoriale su cinque continenti) ha permesso, per ogni simposio, l’organizzazione in sedi lontane (Città del Messico, Perugia, Bristol, Granada, Toronto, Gerusalemme, Würzburg, Dublino, Tokyo. Il merito è di studiosi dal riconosciuto spessore, Conrado Eggers Lan, Livio Rossetti, Christopher Rowe, Tomás Calvo, Thomas Robinson, Samuel Scolnicov, Michael Erler, John Dillon, Shinro Kato e Noburu Notomi). Ognuno dei precedenti nove simposi internazionali organizzati dalla Plato Society ha prodotto importanti riflessioni sui dialoghi platonici (Fedro, Politico, Timeo e Crizia, Eutifrone, Carmide, Liside, Leggi, Gorgia e Menone, Filebo, e Repubblica).

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »