energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pistoia capitale della cultura festeggia con l’Orchestra di Piazza Vittorio Cultura

Pistoia – Musei aperti e gratuiti e tanta musica per tutti i gusti: Pistoia saluterà il 2016 con un ricco programma di appuntamenti, adatti per tutte le sensibilità e per tutte le età, ed entrerà nel suo anno da Capitale Italiana della Cultura lanciando un messaggio di pace, di integrazione e di dialogo tra i popoli, di cui da molti anni si fa interprete l’Orchestra di Piazza Vittorio che, proprio per questo, il Comune di Pistoia ha scelto di invitare ad esibirsi in piazza del Duomo, in un concerto gratuito aperto a tutti, per la notte di San Silvestro.

Per questa fine dell’anno la città sarà il teatro di una festa in cui tutti potranno accogliere il 2017 con un viaggio dentro sonorità diverse, ma anche all’interno delle bellezze artistiche pistoiesi, grazie all’apertura straordinaria e gratuita dei musei cittadini. Il 31 dicembre dalle 19.30 alle 23.30, il Museo Civico, il Palazzo Fabroni e il Museo della Sanità pistoiese saranno liberamente visitabili e anche il primo gennaio, grazie all’iniziativa #domenicalmuseo promossa dal Mibact, saranno aperti e gratuitamente accessibili il Museo Civico e il Palazzo Fabroni dalle 16 alle 19 e il Museo Marino Marini dalle 14 alle 19.30.

Il viaggio musicale inizierà la sera del 31 dicembre, alle 21.30 con una serie di concerti che avranno luogo in quattro luoghi diversi della città e terminerà con il concerto in piazza del Duomo, a partire dalle 23 e che traghetterà Pistoia nel nuovo anno.

A partire dalle 21.30 il Piccolo Teatro Mauro Bolognini ospiterà Gianluca Sibaldi (pianoforte), Silvia Benesperi (voce) e la FilmOrchestra, in uno spettacolo che propone l’esecuzione di colonne sonore scritte da Sibaldi e la proiezione di video tratti dalle scene dei film per i quali la musica è stata scritta, oltre alla proiezione d’immagini di backstage. Durante la serata verrà composta “in diretta” la colonna sonora per una scena partendo dalle immagini con i dialoghi degli attori per mostrare agli spettatori le fasi della composizione fino alla realizzazione della musica definitiva. La FilmOrchestra è composta da Gianluca Sibaldi (pianoforte),  Silvia Benesperi (voce), Aurelio Fragapane (fisarmonica ed elettronica) Francesco Ciampalini (chitarre), Alessandro Toland Antonini (contrabbasso e basso elettrico), Marco Gallenga (violino), Caterina Barbarulo (violino), Filippo Martini (viola), Giacomo Ugolini (violoncello),  Cinzia Pagli (oboe), Fausto Batisti (batteria e percussioni).

Sempre a partire dalle 21.30, la Sala Maggiore del Palazzo Comunale accoglierà ilWind Sextet, sestetto di Fiati che proporrà musiche di Haydn e Mozart con Paolo Faggi (corno), Vittorio Manfredini (corno), Marco Delcitadino (oboe), Barbara Giannelli (oboe), Maurizio Fedi (fagotti), Costantino Frullani (fagotto).

Palazzo Fabroni dalle 21.30 il protagonista sarà lo “String Quartett”, quartetto d’archi composto dai solisti dell’orchestra del Teatro del Giglio di Lucca che eseguiranno musiche di. Mozart, Haydn, Strauss. Il Quartetto è composto da Marco Corsini (violino), Barbara Simoni (violino), Favino Pantone (viola), Manuela Evangelista (violoncello).

Al Museo Marino Marini dalle 21.30 si esibirà il gruppo “Sambossa”, nato in seno all’orchestra del teatro del Giglio di Lucca che proporrà l’esecuzione dei brani più celebri di bossa nova, samba e jazz.  Alla chitarra Pino Arborea, alla batteria Massimiliano Balli, al basso elettrico Filippo Poggi e Teresa Fallai, voce.

Alle 23 Piazza del Duomo ospiterà la straordinaria musica dell’Orchestra di Piazza Vittorio, simbolo di integrazione e di dialogo fra culture diverse che fondendo sonorità provenienti da dieci paesi, dà luogo ad una musica coinvolgente che diventa, anche, un  messaggio di pace. Il modo migliore, per Pistoia, di entrare nel suo anno da Capitale Italiana della Cultura

L’Orchestra di Piazza Vittorio, nata nel 2002 è formata, infatti, da diciotto musicisti che provengono da dieci paesi, parlano nove lingue diverse e insieme fondono le loro radici in una sola meravigliosa armonia, trovando nella musica un linguaggio universale.

Sarà con l’allegria che scaturirà dalla musica dell’Orchestra di Piazza Vittorio che entreremo nel 2017 facendo un brindisi con spumante e panettone offerti da Esselunga. La serata sarà presentata e condotta da Simone Gai.

Il primo gennaio, il programma prosegue nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale, con il Concerto di capodanno per Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017” che si svolgerà a partire dalle 16. Si tratta di un programma di musica antica eseguita su strumenti originali dal gruppo musicale “Il Rossignolo”, formato da Martino Noferi (flauto dolce e oboe), Marica Testi (flauto traverso), Stefano Barneschi, (violino) Sebastiano Severi (violoncello), Ottaviano Tenerani (clavicembalo). L’orchestra proporrà musiche di Georg Philipp Telemann, Johann Sebastian Bach, Joseph Bodin De Boismortier, Sebastian Bodinus, Antonio Vivaldi e  Anonimo.

La giornata si concluderà alle 18 con l’accensione del raggio laser da Palazzo Fabroni, sede del Centro di arti visive contemporanee, alla Fattoria di Celle, sede della collezione di arte ambientale di Giuliano Gori. Il raggio laser nasce da un progetto della compianta Chiara d’Afflitto, ex direttrice dei musei comunali, e dello stesso Giuliano Gori e prende spunto da un’idea dell’artista Dani Karavan che nel1978 a Firenze aveva pensato di unire con un laser il Forte Belvedere alla cupola di Brunelleschi. A Pistoia il raggio luminoso collegherà i due luoghi, entrambi accomunati, oltreché dalla loro recente vocazione museale dedicata all’arte contemporanea, anche dalla antica proprietà. Entrambi, infatti, appartennero all’ illustre famiglia Fabroni.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »