energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pistoia, “Leggere la città” si conclude con Cardini e Biondillo Breaking news, Cultura

Pistoia – Dopo tre giorni di incontri e iniziative, caratterizzati sempre da un ampio e attento pubblico, Leggere la città si avvia a conclusione. Oggi, domenica 9 aprile, per la quarta e ultima giornata della rassegna sono previsti dieci incontri sul tema “Cultura è comunità” con architetti, urbanisti, storici e saggisti. Interverranno, tra gli altri, lo scrittore e architetto Gianni Biondillo (alle 15.30 al Palazzo dei Vescovi) e lo storico Franco Cardini (alle 17.00 in Sala Maggiore).

In continuità con la positiva risposta della città nella scorsa edizione di Leggere la città, che ha tracciato un percorso di parole e musica dentro Pistoia, oggi alle 10.30 è in programma “Poesia è Fortezza”, un cammino poetico, musicale e artistico pensato per vivere in modo nuovo uno spazio importante della città, organizzato dall’associazione SassiScritti con la collaborazione del Polo Museale Toscano. Nello specifico, la Fortezza Santa Barbara sarà percorsa da letture, racconti e visioni condivisi con i poeti Fabiano Alborghetti, Maria Grazia Calandrone, Fabio Franzin, Emilio Rentocchini, i giovani musicisti della Scuola di Musica Mabellini, con le opere visive dell’Atelier di Pittura del Centro Diurno Desii 3 e il percorso olfattivo di Cecilia Lattari. Seguendo il solco del tema “Cultura è comunità”, i poeti condivideranno ricordi e appunti, per condurre i partecipanti dentro il loro modo di far dialogare e dilagare la poesia nella comunità per mezzo di laboratori con bambini, racconti di vita operaia, incontri con migranti o persone fragili.

All’interno del chiostro di San Lorenzo, prosegue l’appuntamento con l’evento “La felicità dei margini. Strategie di resistenza a Badia a Pacciana, Baggio, Le Piastre e Orsigna”, proposto dagli antropologi Pietro Clemente e Claudio Rosati che racconteranno i quattro borghi attraverso immagini, libri, azioni sceniche, interviste e dialoghi (alle 16, si parlerà de Le Piastre, alle 17.30 di Baggio).

La quinta edizione di Leggere la città si chiude alle 21.15 a Palazzo Fabroni, con un concerto del Quartetto Klimt. Composta da Matteo Fossi al pianoforte, Duccio Ceccanti al violino, Alice Gabbiani al violoncello, Edoardo Rosadini alla viola, l’ensemble si è costituita nel 1995 presso la Scuola di musica di Fiesole ed è oggi uno dei giovani gruppi da camera italiani più interessanti. Fin dalla sua fondazione si è esibito in numerosi concerti, arrivando presto a partecipare a prestigiosi festival in Italia e all’estero. Il concerto, parte della rassegna Incontemporanea, sarà introdotto dal critico musicale Mario Setti.

Ecco il programma di domenica 9 aprile, nel dettaglio.

Alle 10.00 nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale è in programma la lezione del docente in storia della filosofia Giuliano Campioni e dell’architetto Giannantonio Vannetti dal titolo “Sulle tracce di Michelucci. La comunità della salute”, coordina l’architetto Corrado Marcetti.

Alle 10.30 alla Fortezza Santa Barbara si terrà “Poesia è Fortezza”, un percorso poetico e artistico con letture, racconti e visioni, a cura di Associazione culturale SassiScritti.

Alle 11.00 la Sala Maggiore del Palazzo Comunale ospita la lezione dell’urbanista Alberto Magnaghi su “La coscienza di luogo: il ritorno al territorio come bene comune”, con l’urbanista Enrico Grifoni.

Alle 11.00 alla biblioteca Forteguerriana è prevista la lezione dell’architetto Giancarlo Consonni su “Architetture che fanno comunità – Il QT8 a Milano”, con la studiosa Lucia Tozzi.

Alle 12.00, nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale l’antropologo Franco La Cecla parlerà di “Miseria dell’urbanistica”, con l’urbanista Enrico Grifoni.

Alle 14.30 nelle Sale Affrescate del Palazzo Comunale, per il ciclo Ritratti, l’urbanista Carlo Cellamare parlerà dell’urbanista e sociologo statunitense Lewis Mumford, con Francesca Leder.

Alle 15.30 la Sala Maggiore del Palazzo Comunale accoglierà la tavola rotonda con il professore emerito di storia della filosofia moderna e contemporanea Michele Ciliberto, lo storico Massimo Firpo su “Dialoghi Cinquecento anni di riforma”. Coordina Daniela Belliti.

Alle 15.30 nell’Antico Palazzo dei Vescovi, per il ciclo Ritratti, è prevista le lezione dello scrittore e architetto Gianni Biondillo sull’architetto Antonio Sant’Elia, con Francesca Leder.

Alle 16.30 a Le Fornaci è in programma la tavola rotonda sul tema “Al centro la periferia. Le Fornaci, microchirurgia urbanistica a Pistoia”. Saranno presenti l’urbanista Francesca Arras, l’ingegnere Valentina Talu, gli architetti Elena Barthel, Paolo Bechi e Andrew Freear. Coordina Andrea Giraldi

Alle 17.00, nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale si terrà la lezione dello storico Franco Cardini su “Leggere una città, Samarcanda”, con lo storico Giampaolo Francesconi.

Alle 17.00 al centro commerciale Panorama, per il ciclo “Nati a Pistoia”, Lucia Focarelli Bugiani, con Anna Turi, presenta il suo libro “La milite ignoto”. Agli intervenuti una copia del libro in omaggio.

Alle 21.15 al piano nobile di Palazzo Fabroni si terrà il concerto del Quartetto Klimt.

Gli eventi di Leggere la città sono a ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni sul programma, è consultabile il sito ufficiale www.leggerelacitta.it e la pagina Facebook @LeggereLaCittaPistoia

Print Friendly, PDF & Email

Translate »