energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pistoia punta sulle ciclabili Notizie dalla toscana

Pistoia – Una nuova pista ciclabile collegherà Porta San Marco a piazza della Resistenza, percorrendo tutto il viale Arcadia, andando a terminare alla Fortezza Santa Barbara, e all’incrocio con la via Martiri della Fortezza che porta al parcheggio Cellini. I lavori prenderanno il via lunedì 12 gennaio e la loro conclusione è prevista per aprile: per la bella stagione, quindi, Pistoia avrà un altro chilometro di pista ciclabile, che permetterà di percorrere in sicurezza la zona est della città storica. Prosegue così l’impegno dell’amministrazione comunale per lo sviluppo della mobilità ciclabile e pedonale, che lo scorso anno ha già prodotto un significativo risultato con la realizzazione della pista ciclabile da piazza Oplà a piazza del Carmine.

Il percorso della nuova pista ciclabile, lunga 1,1 chilometri, partirà dal ponte di Porta San Marco, proseguirà verso l’edicola, per poi attraversare la strada e percorrere la parte di pista ciclabile già realizzata, adiacente alla rotatoria. Al termine del tratto, la pista si sposterà dall’altra parte della carreggiata nei pressi del giardino di San Michele in Forcole, per poi continuare fino a via del Pelago. Da qui la pista ciclo-pedonale proseguirà sull’altro lato della carreggiata, fino alla Fortezza Santa Barbara, per ricongiungersi poi con il parco di piazza della Resistenza e con l’incrocio di via Martiri della Fortezza, che porta al parcheggio Cellini.

In questo modo, saranno collegati, tra loro e alla città storica, con un tratto continuo di pista ciclabile lungo diversi chilometri, due dei parchi principali della città (Piazza della Resistenza e il parco della Rana) e due dei parcheggi più capienti alle porte del centro (il Cellini e piazza Oplà), già serviti dalla navetta gratuita NightBus.

«Il progetto di governo che quotidianamente ci impegniamo ad attuare – spiega il sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli – richiama ad un modello di mobilità dalla “forma a piramide, con al vertice la forma pedonale, poi quella ciclabile, poi i mezzi di trasporto pubblico ed infine quelli privati”. È a questo indirizzo che risponde l’impegno dell’amministrazione sulle politiche della mobilità: la scelta di pedonalizzare alcune importanti piazze della città storica e di estendere la zona a traffico limitato del centro, la realizzazione delle nuove piste ciclabili, l’investimento – impegnativo ed in controtendenza – sul trasporto pubblico locale, che ha già prodotto in appena due anni, risultati straordinari, con il risanamento dei bilanci di Copit, l’attivazione di nuovi servizi e nuove linee; il lavoro per la riapertura, la promozione e lo sviluppo della linea Porrettana e per un centro di interscambio modale ferro-gomma a Pracchia, l’impegno per il raddoppio della linea ferroviaria Viareggio-Firenze che vedrà, già a partire dai prossimi mesi, la realizzazione di interventi per la fluidificazione della tratta. Proseguiremo in questa direzione, convinti che l’investimento sulla mobilità dolce e sul trasporto pubblico sia indispensabile per una città che voglia essere responsabile del proprio futuro e che, anche garantendo ad ognuno il diritto alla mobilità, sia davvero e sempre di più città di tutti».

Il nuovo percorso ciclo-pedonale sarà a doppio senso di marcia con sede separata per il passaggio di biciclette e pedoni, garantito da cordoli, per buona parte del tracciato. Solo due tratti saranno promiscui e vanno dalla rotatoria di Porta San Marco fino a via del Pelago mentre l’altro inizierà all’altezza di vicolo Arcadia 8su viale Arcadia) fino alla Fortezza Santa Barbara. A causa della mancanza di spazio, in questi due tratti non è stato possibile mantenere i percorsi pedonale e ciclabile separati. La pista sarà realizzata in conglomerato bituminoso con resine di colore rosso. Gli alberi presenti sul viale Arcadia verranno salvaguardati.

L’intervento prevede, oltre al miglioramento della sicurezza per pedoni e amanti della due ruote, anche la sistemazione di nuovi punti luce, la realizzazione di ulteriori stalli di sosta per le auto e la valorizzazione e qualificazione delle aree a verde lungo il percorso ciclabile, rendendole tutte più belle e fruibili.

I lavori, che dovrebbero concludersi entro aprile, si svolgeranno su due cantieri che porteranno avanti i lavori contemporaneamente. Le ditta che eseguirà gli interventi è la Endiasfalti di Agliana.

Il costo dell’opera, comprensivo anche dei lavori alla rotonda di Porta San Marco – già realizzati – è di 750mila euro. Si tratta di fondi comunitari e statali stanziati dalla Regione Toscana derivanti dai progetti Piuss, Piano integrato urbano di sviluppo sostenibile.

Lunedì 12 gennaio inizieranno i lavori per la realizzazione della nuova pista ciclo-pedonale in viale Arcadia. Il cantiere di lavoro impegnerà parzialmente la sede stradale e il marciapiede. Per consentire lo svolgimento degli interventi sono previsti alcuni provvedimenti alla viabilità a partire da lunedì 12 gennaio fino al 31 marzo. Nel viale Arcadia, nel tratto da via Porta San Marco a via del Pelago,sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata e consentito l’accesso alle abitazioni con autorizzazione per passo carrabile. Sempre nel viale Arcadia, nel tratto in corrispondenza della rotatoria che si trova all’intersezione tra la rampa di via Martiri della Fortezza e piazza della Resistenza (nel tratto della Fortezza Santa Barbara) sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata. Lungo tutto il percorso del viale Arcadia sarà deviato il traffico sulla parte della carreggiata non interessata dai lavori, poiché la presenza del cantiere renderà necessario un restringimento della stessa. I pedoni saranno indirizzati su percorsi protetti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »