energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pitti Uomo, l’Olanda della moda incontra l’Italia del tessile Notizie dalla toscana

Nella settimana di Pitti Uomo tre importanti eventi vedono protagonista da domani a sabato la folta rappresentanza di stilisti olandesi nel contesto del programma Olandiamo in Toscana. Il primo (ore 16 – 17, Sale Monumentali della Fortezza da Basso) riguarda un workshop durante il quale saranno presentati dei risultati di un’indagine di mercato sulle opportunità per gli stilisti e le aziende di moda olandesi di operare in Italia.
Il secondo evento (ore 18 – 20, Confindustria Firenze , Via Valfonda 9/11) è un cosiddetto matchmaking italiano-olandese su prodotti tessili e accessori di moda. Si tratta, in altri termini, di una concreta occasione per gli stilisti olandesi di fare conoscenza con i produttori di tessuti di moda di Prato e con i fabbricanti fiorentini di pelletteria e accessori.
Sabato 23, infine, una missione commerciale di stilisti e produttori di moda olandesi sarà a Prato per prendere visione diretta e approfondita della realtà di questo importante distretto tessile.
Quanto all’indagine di mercato è stata realizzata dallo studio 14corsoeuropa – fashion consulting, su incarico dell’agenzia olandese per la promozione del commercio Agentschap NL/EVD Internationaal e di Enterprise Europe Network, in collaborazione con l’Ambasciata olandese a Roma e il Consolato Generale a Milano.
Le principali conclusioni sono due: 1) esportare moda olandese in Italia, il paese della moda per antonomasia, è tutt’altro che facile, ma comunque possibile; 2) dall’Italia si possono poi raggiungere altri nuovi mercati. Queste conclusioni si basano sull’evidenza che l’industria italiana della moda cresce ancora, ma la domanda interna diminuisce. Tuttavia l’Italia rimane un rilevante importatore, per cui il Paese può appunto fungere da trampolino di lancio verso altri mercati.
Nel segmento alto in Italia le aziende olandesi sono ancora troppo poco rappresentate, anche se il mercato non reagisce negativamente ai prodotti dei Paesi Bassi. Gli stilisti olandesi sono interessanti per gli italiani perché sviluppano concetti innovativi e nel processo creativo non risentono del peso della storia. Per questo però non hanno ancora una mentalità abbastanza commerciale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »