energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Pnrr: appello di Anci Toscana alle Fondazioni bancarie Dibattito politico

Firenze – Il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni (foto) ha scritto ai presidenti delle Fondazioni bancarie della regione per chiedere confronto e collaborazione sul tema del Pnrr, in particolare per quanto riguarda i piccoli Comuni che, in attesa delle risorse che arriveranno, paradossalmente rischiano di non poter chiudere le progettazioni.

“In questi giorni in ogni luogo e su tutti gli organi di stampa non facciamo che parlare e leggere delle risorse del Pnrr, occasione storica per il rilancio e l’ammodernamento del nostro paese e dell’importante ruolo dei comuni nell’attuazione del Programma – scrive Biffoni – Come è noto, il sistema dei Comuni ha speso nel 2019 il 25% di tutte le risorse nazionali per opere pubbliche e nel 2020, in piena pandemia, le spese sono incrementate del 20%. Oggi, paradossalmente a fronte di tante risorse, rischiamo che per i tempi stretti che vengono dati e per la mancanza di risorse per incarichi esterni (e di personale interno) molti comuni non arrivino pronti all’apertura dei bandi”. Biffoni ricorda che “ci si sta occupando degli esperti che dovranno intervenire sui cosiddetti ‘colli di bottiglia’ e delle future assunzioni, ma ci mancano risorse, ora, per i prossimi 6/8 mesi, quelli necessari per avviare e portare avanti le progettazioni”.

Ai presidenti delle Fondazioni Biffoni precisa: “Insieme alle progettazioni tecniche delle singole opere, sarebbe interessante aprire con voi anche il tema delle progettazioni strategiche per ambiti territoriali, penso alle aree interne, che potrebbero consentire lo sviluppo di linee e azioni strategiche che vadano oltre il singolo comune e diano una cornice più ampia entro la quale inserire i diversi investimenti. Ci farebbe piacere poterci confrontare con voi su questi temi per individuare possibili soluzioni”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »