energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Bus, la Provincia di Firenze vuol fermarli il 1 Maggio. Renzi: “Allucinante” Cronaca

Bisticcio tra Comune e Provincia di Firenze sul trasporto pubblico. Per risparmiare un po' di soldi, utili a fronteggiare i sempre più corposi tagli di fondi pubblici al settore dei bus, la Provincia valuta, da alcuni giorni, anche la prospettiva di sospendere il servizio per i 'superfestivi' Pasqua e 1 maggio.  Un'idea che però ha fatto molto arrabbiare il primo cittadino del capoluogo toscano: “sarebbe allucinante”, ha sbattuto i pugni sul tavolo Renzi, che da tempo manifesta di non gradire molto la Festa dei lavoratori (al punto da consentire ai negozi del centro di restare aperti in tale data). “A Pasqua e a per il 1 maggio i bus a Firenze ci devono essere: farò di tutto per convincere la Provincia”, ha garantito il sindaco. Palazzo Medici Riccardi, dal canto suo, non si scompone. Per l'ente presieduto da Andrea Barducci l'ipotesi della sospensione festiva, che garantirebbe 100mila euro di pecunia sonante alle casse vuote del comparto resta sul piatto.

“E' un'idea elaborata in attesa di incontrare mercoledi' i sindaci metropolitani – mette le mani avanti l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti – e il problema e' uno solo: non ci sono soldi. Quindi, o si risparmiano risorse a Pasqua e nel giorno del 1/o maggio, oppure si corre il rischio di tagliare le normali corse che servono agli studenti e ai lavoratori. Si tratta di scegliere”. Chiaramente, auspica l'assessore, “se dai Comuni arriveranno i soldi necessari per garantire il servizio, allora il problema avrà già trovato la sua soluzione”. Ma in caso contrario, riflette Giorgetti, “occorrerà decidere cosa ridurre, perchè le risorse messe a disposizione dalla Regione fino a giugno non sono sufficienti a coprire il servizio. Tra l'altro – alza le braccia l'assessore – vi sono Comuni che non hanno ancora pagato la loro rata di gennaio…”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »