energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Podismo – Firenze Marathon, ecco i top runners e i vip in gara Sport

Firenze – Un’attesa lunga un anno, ma domenica sarà Firenze Marathon. La gara fiorentina, che ha avuto l’adesione di oltre 10.600 iscritti (10.690 nel dettaglio), si correrà domenica, 30 novembre, per l’edizione numero 31 con partenza alle 9.15 (salvo diverse esigenze televisive e logistiche) da lungarno della Zecca Vecchia/Lungarno Pecori Giraldi con arrivo in Piazza Santa Croce. Quello di quest’anno è il secondo numero di sempre di iscritti alla gara fiorentina. Saranno 2000 i volontari lungo il percorso (un rapporto di uno per ogni cinque partecipanti), e oltre 2000 parteciperanno anche alla Ginky Family Run, la passeggiata benefica di un chilometro e mezzo per ragazzi e genitori, che parte (alle 9.45) e arriva in Piazza Santa Croce. Si può battere il record assoluto di arrivati al traguardo: 9.296 l’anno scorso. La manifestazione ha avuto oggi la sua presentazione ufficiale presso il rinnovato e funzionale complesso del Mercato Centrale di Firenze, in pieno centro storico. Erano presenti il presidente di Firenze Marathon Giancarlo Romiti, l’assessore allo sport Andrea Vannucci, il vicepresidente vicario del Comitato regionale della Federatletica, Alessandro Alberti, in rappresentanza del presidente Alessio Piscini, Fulvio Massini, direttore tecnico della Firenze Marathon che ha   PRESENTATI I TOP RUNNERS In campo maschile fino a questo momento l’atleta più accreditato sembra essere il keniano Levi Omari Matebo, grazie al primato personale di 2h 05’16”. Classe 1989, vanta vittorie alla Maratona di Barcellona 2011, un 2° posto a Francoforte sempre nel 2011 con il superbo 2h05’16”. E’ stato 7° a Berlino due mesi in 2h 08’33” (nella gara nella quale è stato fissato il nuovo primato mondiale di 2h02’57). Sarà presente anche il secondo classificato lo sforso anno, Geoffry Ndungu Gikuni, keniano classe 1984, che chiuse sul traguardo di Piazza Santa Croce in 2:12’18”; ha un primato personale di 2h08’33” fatto quando vinse a Dublino nel 2011. Quest’anno un buon 2h13’50” che gli è valso il 2° posto alla maratona di Riga. Dall’Etiopia ecco Haile Haja Gemeda, classe 86, è stato 4° alla Maratona di Roma lo scorso anno con il primato personale di 2h 08’35”. Altro atleta etiope è Abere Kassw Belay: classe 1984, vanta come miglior piazzamento internazionale sui 42 km e 195 metri l’8° posto alla Dubai Marathon di quest’anno in 2h 08’18”. E’ debuttante in maratona ma di lui si dice un gran bene e potrebbe essere la sorpresa di giornata il keniano David Kwemoi, classe 1992 che ha un super primato personale sulla mezza maratona: 1 ora 00’ 41” fatto lo scorso anno a Valencia. Debuttante sarà anche un altro keniano, Asbel Kipsang, 1:03’49” di primato personale in mezza maratona, mentre a completare la pattuglia keniana ecco Abraham Potongole, classe , primato personale di 2:11’12”. A rappresentare i colori italiani ci sarà Domenico Matteo Ricatti,classe 1979, dal 2001 è un atleta del Centro Sportivo dell’Aeronautica Militare ed è allenato da Piero Incalza, già tecnico di alcuni dei migliori maratoneti italiani recenti tra cui Giacomo Leone, il re di New York, e Ottaviano Andriani. Dopo il titolo italiano assoluto sui 10mila su pista a Torino nel 2011, debutta in maratona a Milano, poi chiude 12º alla Maratona di Berlino (primo europeo al traguardo). Ad Aprile del 2013 stabilisce alla Maratona di Padova il suo nuovo primato personale col tempo di 2h15’16” giungendo terzo al traguardo. “Era presente agli Europei di Zurigo ma si è ritirato, quindi si è preparato espressamente per correre a Firenze e credo che farà una grande gara”, ha auspicato Fulvio Massini. LE TOP RUNNERS DONNE L’Etiopia vince la Firenze Marathon in campo femminile da quattro edizioni consecutive ed etiopi appaiono anche stavolta le favorite al momento dell’edizione 2014. Una è Goitetom Haftu Tesema, classe 1987 che vanta un 2° posto alla maratona di Roma 2011 con 2:26:21, e un 4° posto a Pargi nel 2012 con 2h27’11”, aveva vinto la maratona di Varsavia nel settembre 2013 in 2h29’32”, mentre quest’anno ha corso a Dubai in 2:27’34”. La connazionale Yetsehay Desalegn Adhana, classe 1991, vanta un 2° posto alla Maratona di Milano nel 2013 e un 9° posto ai Mondiali di Mezza Maratona a Copenaghen nel marzo di quest’anno. Ehete Bizuayehu ha vinto con primato personale la velocissima e piatta Maratona di Siviglia nel febbraio 2013 in 2h 29’52”, e ancora vittoria alla maratona di Varsavia ad aprile di quest’anno in un buon 2h 30’30”. Proverà a interrompere la serie etiope la debuttante keniana Grace Momanyi, classe 1981, debuttante sulla maratona, ma che vanta un più che valido primato personale sulla mezzamaratona di 1h 08’41” fatto nel 2011 a Lisbona. Personaggio particolare in chiave italiana è Francesca Canepa, 43enne che ha scritto la storia in Italia del Trail Runnig italiano nel 2012 quando, nell’arco di dieci giorni, si classificò seconda nella storica North Face Ultra Trail du Mont Blanc e vincendo il Tor des Geants, epica gara di 330 km intorno alla Valle d’Aosta. In questa stagione si è dedicata alle ultramaratone, aggiudicandosi la 100 km di Honk Kong e classificandosi seconda nella North Face TransGranCanaria di 125 km e nella Noth Face Lavaredo di 120 km. Vanta anche i successi sull’asfalto francese nella 100 km di Millau (Fr) e nell’italiana 100 km della Torino–Saint Vincent. Solo di recente ha corso delle maratone, vincendo tra l’altro l’Ecomaratona d’Alba. “Verrà a Firenze per fare gara vera – ha spiegato Massini – e potrebbe stupire”. In gara anche Franca Fiacconi, già vincitrice della maratona di New York.   I RIFERIMENTI Lo scorso anno in campo maschile vinse l’ucraino Oleksandr Sitkovskiy in 2h 09’14 mentre il record della gara maschile è del keniano James Kutto, che chiuse in 2h 08’40” nell’edizione 2006. Lo scorso anno vinse la gara femminile l’etiope Abeba Gebremeskel Tekulu in 2h 30’37” mentre il record della gara donne è della slovena Helena Javornik: 2h 28’15” nell’edizione 2002. “I pace maker – ha anche anticipato Massini – correranno rispettivamente fino al 25esimo e al 30esimo chilometro, e faranno un ritmo di 3’02”/ 3’03” al chilometro. Per le donne invece imposteranno l’andatura per arrivare al traguardo in due ore e ventinove minuti, due ore e trenta”.   VIP IN GARA Non mancheranno come sempre in gara alcuni Vip. Tra questi correrà per le strade di Firenze il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi. Lupi si fermerà comunque alla mezza maratona, non avendo potuto preparare per limiti di tempo la distanza doppia. Correrà per le vie di Firenze anche il suo segretario particolare Marcello di Caterina. Cercherà invece di completare la gara, come già accaduto in altre edizioni della Firenze Marathon, il giornalista di Radio 24 e sovente opinionista televisivo Giuseppe Cruciani che correrà per la quinta volta la Firenze Marathon, con miglior performance fissata in 3 ore e 48’ mentre la sua migliore maratona di sempre l’ha corsa in 3 ore 43’. La manifestazione è anche valida come quarta, ultima e decisiva tappa del Campionato italiano sindaci e amministratori pubblici organizzato dall’Anci Emilia Romagna. Dei 19 che hanno preso parte alle tappe precedenti saranno in sei coloro che correranno anche la Firenze Marathon e quindi si contenderanno la vittoria finale. IL PERSONAGGIO Tra i personaggi caratteristici invece da sottolineare soprattutto il plurimaratoneta vicentino Antonio Grotto, invitato a Firenze da Runitaly, l’agenzia promoter per Vicenza della Firenze Marathon, che ha scelto proprio Firenze per festeggiare e correre la sua 750° maratona (è il 5° al mondo per numero di maratone corse, e primo in Italia in questa speciale classifica). L’organizzazione non a caso ha già provveduto ad assegnargli il pettorale 750. Sarà anche seguito da una troupe televisiva in questa sua ennesima gara. Ha un primato personale di 3 ore e 04’ centrato però 15 anni fa, ha corso maratone in 39 paesi diversi ed è la sua sesta maratona a Firenze, la seconda consecutiva. Antonio ha iniziato il suo rapporto speciale con la Firenze Marathon già nel 2003 correndo in 3:24’, inoltre non ha voluto mancare alle storiche edizioni: del venticinquesimo anno, nel 2008, e, appunto, lo scorso anno l’edizione del trentennale quando a 64 anni compiuti la chiuse in 4:04’. Quest’anno è arrivato più volte sul podio nella categoria MM60 sia in Italia sia all’estero, come alla Maratona di Tromso in Lapponia e a Annecy in Francia, corsa in 3:45’ lo scorso aprile. Specialista anche delle 100km, ha corso per 10 volte di fila la 100 chilometri del Passatore Firenze-Faenza fino a quest’anno. Antonio ha corso tutte le maratone italiane almeno due volte nel corso di 27 anni di carriera sportiva. Imprenditore, ora in pensione, ha ancora tanta voglia di correre e lo fa con un sorriso contagioso. “Sono sempre felice di correre a Firenze – le sue dichiarazioni – che penso sia la maratona che ho corso più volte in Italia insieme a Venezia, mentre all’estero è Parigi la mia preferita; il percorso di Firenze è molto bello e la città, seppur conosciuta, mi attira sempre”. Inoltre i Marathonabili come ogni anno accompagneranno lungo il percorso ragazzi e ragazze in carrozzina che potranno così vivere l’emozione di essere parte dell’evento alla pari con tutti gli altri corridori. Foto: ufficio stampa

Print Friendly, PDF & Email

Translate »