energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Polemica droni, FdI attacca il sindaco Nardella Breaking news, Politica

Firenze – Polemica sui droni a Palazzo Vecchio. Protagonisti , il coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli ed il capogruppo a Palazzo Vecchio, Alessandro Draghi, che ne avevano chiesto l’impiego anche per contrastare abusivi e spacciatori.  “Per il Partito Democratico fiorentino, l’utilizzo dei droni per contrastare abusivismo e spaccio di droga sarebbe impossibile, vista l’esistenza di normative nazionali che lo vieterebbero”, dicono i consiglieri.

“Sarà opportuno allora che questi signori spieghino immediatamente perché il sindaco Nardella ha autorizzato la spesa di 30.345,21 euro, nel settembre 2019, per l’acquisto di un drone e di altri 594,00 euro per l’iscrizione di 3 dipendenti comunali a corsi di pilotaggio dello stesso, tra il 2016 ed il 2017”.

“Dopo aver visto e letto – spiegano Torselli e Draghi – dei droni utilizzati da Palazzo Vecchio per controllare che i fiorentini rispettino le norme sul contenimento della diffusione del Coronavirus, ci siamo posti delle domande: perché questo strumento non era stato usato in precedenza per controllare le varie situazioni di illegalità? Perché, una volta terminata l’emergenza Covid-19, i droni non potranno essere utilizzati in chiave anti abusivismo o per contrastare lo spaccio di droga? Domande che ci sembravano più che legittime, ma che hanno subito scatenato la difesa d’ufficio del sindaco da parte del Partito Democratico”.

“La domanda – concludono i due esponenti di Fratelli d’Italia – che poniamo adesso agli amici del Partito Democratico, ma che porremo direttamente al sindaco Nardella in occasione del prossimo consiglio comunale, è dunque: se, come dite voi, le normative nazionali impediscono di utilizzare i droni nelle attività ordinarie della Polizia Municipale, perché avete speso 31.000 euro per acquistare un drone e formare personale in grado di pilotarlo? Avete poteri paranormali di veggenza, tanto da prevedere l’arrivo del Covid-19 già nel 2016, oppure, più semplicemente, ritenete più comodo usare i droni per dare la ‘caccia’ a chi fa jogging, piuttosto che a chi spaccia o delinque in città?”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »