energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Polfer: nel 2015 diminuiti i reati nelle stazioni Cronaca

Firenze – L’anno 2015 si è chiuso con un bilancio positivo per l’attività del Compartimento Polizia Ferrovia per la Toscana che ha visto impegnate 12623 pattuglie in stazione e 2617 a bordo dei 5117 treni scortati. Ne dà notizia un comunicato della Questura di Firenze.

La capillare attività di prevenzione della Polfer ha consentito una flessione degli eventi delittuosi rispetto al precedente anno con una diminuzione di reati commessi (-15 %) nelle stazioni e a bordo dei treni dove si è registrato una riduzione di furti e rapine (-12%). L’attività svolta ha consentito alla Specialità di trarre in arresto 156 persone e di indagarne in stato di libertà 778; complessivamente sono 94953 le persone controllate, 717 le sanzioni amministrative contestate di cui 589 violazioni al Regolamento di Polizia Ferroviaria.

Negli scali ferroviaria della Toscana, ed in particolari in quelli di Firenze Santa Maria Novella e Pisa Centrale, è proseguita l’azione di contrasto al fenomeno dell’abusivismo con servizi di controllo straordinario del territorio (100) e la conseguente sanzione nei confronti di chi è stato sorpreso ad esercitare attività commerciali senza le previste autorizzazioni e, più in generale, ad arrecare molestie ai viaggiatori.

Particolare impulso è stato dato all’attività di prevenzione e contrasto ai furti di rame, le cui immediate conseguenze sono spesso i ritardi nel trasporto ferroviaria che si traduce in pesanti disagi per i viaggiatori, con una diminuzione, rispetto all’anno 2014, del 46% del fenomeno. L’attività di contrasto, svolta con 854 pattuglie lungo linea e con 215 controlli ai centri di raccolta e recupero metalli, ha portato all’arresto di 13 persone e al recupero di oltre 3000 Kg del cosiddetto “oro rosso”.

Nel corso del 2015 il personale della Specialità ha rintracciato, nelle stazioni e a bordo dei treni 208 persone scomparse di cui 198 minori.   In ordine al tema della sicurezza, su input del Servizio di Polizia Ferroviaria, con il progetto “train…to be cool” operatori della Specialità, appositamente formati, hanno incontrato oltre 900 studenti delle scuole superiori. Il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana è stato inoltre protagonista, lo scorso 31 ottobre, dell’iniziativa avviata con l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria e la Federazione Italiana Rugby, durante la quale, attraverso il gioco, vengono trasmesse ai bambini le principali regole per il rispetto della legalità e l’utilizzo in sicurezza del mezzo ferroviario.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »