energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Politeama, Mangani: “Rispettare la vocazione del teatro” Spettacoli

Prato – “Indispensabile rispettare la vocazione del Politeama”: l’assessore alla cultura del Comune di Prato Simone Mangani ha risposto a due questioni esposte dai consiglieri del Movimento Cinque Stelle  Silvia La Vita e da Marco Sapia, Monia Faltoni, Marco Biagioni e Matilde Rosati del Partito Democratico  che chiedevano chiarimenti circa le notizie apparse su diversi giornali sul futuro del teatro Politeama Pratese. Che, secondo un progetto del suo presidente Maurizio Nardi, potrebbe diventare a causa del Covid  uno spazio per iniziative culturali e didattiche aperto alla città.

Il Comune di Prato, che è socio del Politeama pratese, ha bocciato la trasformazione del teatro. “E’ indispensabile rispettare la vocazione del Politeama – ha affermato Mangani – Politeama che è – e sarà – una sala destinata allo spettacolo dal vivo, al teatro ed alla musica. Come già lapidariamente commentato dal sindaco, nessuno ha informato il Comune di quella che non risulta essere una decisione del consiglio di amministrazione del teatro. Nel mese di marzo abbiamo scritto, amichevolmente, a tutti i consiglieri di amministrazione e, per opportuna conoscenza, a tutto il collegio dei revisori del Politeama per comunicare che, ad opinione del socio Comune, il primo, prioritario, irrinunciabile obiettivo avrebbe dovuto essere quello di programmare la stagione 2020/2021, tra l’altro la prima stagione senza Roberta Betti”.
E ha concluso: “Vorremmo che il Teatro si occupasse dei protocolli di sicurezza, dei progetti relativi alla riapertura, ad oggi possibile dal 16 giugno, della nuova conformazione delle sedute, dei dpi per i dipendenti e collaboratori, delle sinergie in ambito di spettacolo dal vivo, della possibilità per la Camerata di continuare a suonare sotto la cupola i Nervi (e di non dover traslocare altrove per una sala stravolta) e vorremmo che non si occupasse, invece, di idee un po’ aleatorie non condivise con tutto il consiglio d’amministrazione né, tanto meno, con i soci in sede assembleare. Lo scopo del Politeama è scritto nero su bianco. Quello è e quello è destinato a rimanere”.
In tarda mattinata prevista la conferenza stampa del Presidente Maurizio Nardi “per un incontro che faccia chiarezza sulle idee espresse nelle recenti interviste sul futuro del Teatro Politeama Pratese”.
Print Friendly, PDF & Email

Translate »