energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Polizia sventa colpo in gioielleria Cronaca

Un furto in gioielleria e' stato sventato dalla polizia la scorsa notte nel pieno centro di Livorno: gli agenti hanno dovuto esplodere due colpi di pistola in aria a scopo intimidatorio per evitare di essere aggrediti dai due ladri, uno dei quali e' stato arrestato. E' accaduto poco dopo le due, quando un cittadino ha segnalato la presenza di due persone che, con indosso caschi da motociclista, stavano armeggiando alla saracinesca di una gioielleria nella centralissima via Marradi. All'arrivo di una volante i due hanno cercato di avere un atteggiamento disinvolto, ma quando hanno capito che quella della pattuglia non era una semplice perlustrazione si sono dati alla fuga a piedi togliendosi i caschi e lanciandoli contro gli agenti per ostacolare l'inseguimento. Uno dei due ha anche cercato di colpire un agente con un paio di tronchesi usate per il fallito colpo: e' stato a questo punto che gli agenti hanno sparato in aria. Sul posto e' giunta anche un'altra volante e gli agenti sono riusciti ad ammanettare uno dei fuggiaschi, un trentacinquenne romeno, mentre l'altro ha fatto perdere le proprie tracce: nelle fasi concitate dell'inseguimento e dell'arresto tre agenti sono rimasti lievemente contusi. Gli inquirenti hanno anche a disposizione le immagini delle telecamere di sorveglianza che ''immortalano'' i due nei circa venti minuti prima dell'arrivo della polizia, intenti a cercare di scassinare la saracinesca, attivita' che, si vede nelle immagini, veniva sospesa all'arrivo – raro a quall'ora – di passanti o di vetture lungo la strada. Il fatto che indossassero caschi ha fatto pensare che fossero giunti sul posto non a piedi: gli agenti hanno infatti trovato nei pressi la moto, con la marmitta ancora calda: era stata rubata tempo fa e gli era stata cambiata la targa

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »