energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Pontassieve, lotta all’evasione fiscale Notizie dalla toscana

Per combattere l'evasione fiscale il Comune di Pontassieve ha predisposto un programma speciale per compiere gli accertamenti su tutte le tasse e i tributi evasi da persone fisiche e giuridiche. "La lotta all’evasione continua ad essere un dovere morale per l’Amministrazione comunale. Tutti quelli che evadono le tasse creano un danno non soltanto al Comune, – ha spiegato spiega il vice Sindaco e Assessore al Bilancio di Pontassieve Alessio Mugnai – ma a tutta la comunità e a coloro che le tasse le pagano regolarmente. La scelta del comune è proprio quella di combattere l’evasione incrociando i dati in possesso. Un impegno a tutto tondo nel recupero dell'evasione fiscale, non solo sui tributi di carattere locale, ma attenzione anche per case e immobili non dichiarati, gli affitti in nero, le residenze prima casa fittizie. Le separazioni fittizie, gli scontrini non emessi, le fatture dei vari servizi artigianato non emesse e anche le dichiarazioni ISEE, le cui anomalie saranno segnalate direttamente alla Guardia di Finanza." Soltanto nel 2011 sono stati recuperati circa 315.000 euro, derivanti per circa 300.000 euro da ICI e per 15.000 da “pendenze” della Tarsu, la “vecchia” tassa sui rifiuti, sostituita da qualche anno dalla TIA. Ma lo scopo del Comune di Pontassieve è arrivare a recuperare il 100% dell'evasione, come ha sottolineato Mugnai: "In un periodo dove le finanze dei Comuni sono state ridotte – ha aggiunto il vice Sindaco – è necessario seguire una linea di equità per tutti per poter continuare a dar risposte con progetti di pubblica utilità, ma anche per garantire tariffe eque, senza dover aumentare la pressione fiscale." 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »