energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Porta Romana, la sconfitta è di casa Calcio, Sport

Quinta sconfitta consecutiva per il Porta Romana, la settima di questo campionato, l'ultima di una serie di capitolazioni amare e con pochi alibi. Gli arancioneri se ne escono con zero punti anche in questa prima giornata del girone di ritorno contro un Calenzano decisamente in palla e giunto allo Stadio di Buozzi per disputare un buon match a seguito dell'eccellente risultato conseguito due settimane fa con il Sangiovanni Valdarno. I rossoblù hanno avuto l'opportunità di arrivare alla gara più riposati, dato il rinvio del match di una settimana fa con il Vicchio, ma il Porta Romana doveva necessariamente ottenere i tre punti per evitare il collasso verso i playout. Al contrario, i tre punti sono arrivati per il Calenzano grazie a un gol per tempo di Chiopris Gori.
La classifica degli undici di Mister Signorini sorride e guarda verso la zona playoff, mentre quella degli arancioneri comincia a incrinarsi pericolosamente.
La cronaca:

Il primo tempo non offre molti spunti offensivi ed è giocata a buon ritmo ma con molta imprecisione. I lanci lunghi sono prediletti da entrambe le compagini, complici anche le condizioni del campo, ma è forse il Porta Romana ad affacciarsi un po' più spesso all'area di rigore avversaria. Il primo guizzo arriva dopo poco meno di dieci minuti con Conti che va via sulla sinistra e calcia verso la rete del Calenzano, ma D'Ambrosio tocca la palla quel tanto che basta per deviarla in angolo. Risponde timidamente il Calenzano con un tiro alto di Sabatini. La partita giunge flemmaticamente al 35' quando Chiarelli tenta un tiro-cross su cui il portiere avversario si avventa con agilità. Il primo tempo sembra assestarsi sullo 0 a 0, ma ecco che al 38'st gli ospiti vanno in vantaggio alla loro prima vera occasione: Sabatini imbecca ottimamente Chiopris Gori in profondità, il quale si porta avanti il pallone, entra in area di rigore e incrocia di sinistro per il gol dello 0 a 1. Bel guizzo dell'attaccante rossoblu, fin a quel momento ben marcato dal difensore Esposito. 
Il gol arriva nel momento peggiore per gli avversari, costretti a vedersi stoppare l'accenno di reazione dal fine primo tempo.
Nei secondi quarantacinque minuti il Porta Romana cerca disperatamente il gol del pareggio, ma così facendo allunga le maglie difensive e consente agli avversari di ripartire troppo spesso in contropiede. Ciononostante i locali creano diverse occasioni con Chiarelli, ma le stesse non impensieriscono più di tanto la retroguardia avversaria.
Il Calenzano rimane vigile e cerca più volte la zampata vincente con Chiopris Gori e Ballerini, ma il tiro in scivolata di quest'ultimo termina fuori di poco. 
18° minuto del secondo tempo, Chiopris Gori rientra dalla sinistra verso il centro e tenta il tiro. Il pallone rimane in area di rigore e si accende un batti e ribatti furibondo, ma il Porta Romana riesce in qualche modo a sventare il pericolo. I padroni di casa sembrano inverosimilmente subire ancor di più rispetto al primo temo, nonostante si riversino più spesso in attacco.
Ancora Chiarelli – sempre il più propositivo fra i suoi – cerca d'inventare qualcosa al limite dell'area, ma difficilmente trova varchi giusti per andare a rete. Sugli sviluppi di un calcio d'angolo, il difensore arancionero Leoni colpisce al volo il pallone mandandolo fuori di pochissimi e ricevendo gli applausi del pubblico di casa.
Siamo alla mezz'ora del secondo tempo, nel periodo più acceso di tutta la partita: Vezzosi (Calenzano) rinvia addosso all'attaccante Ciolli il quale davanti al portiere scarica il suo sinistro per ben due volte consecutive, ma il numero uno rossoblu, respinge in emtrambe le occasioni. 
Continui capovolgimenti di fronte: Giannini cerca il 2 a 0 con un tiro dalla distanza troppo centrale, poi è il Porta Romana a riversarsi in attacco senza trovare la zampata vincente. Gli ultimi 5 minuti sono avvincenti e vedono i padroni di casa tentare un disperato pareggio, pur rischiando clamorosamente il colpo del ko. E' infatti Chiopris Gori che, lanciato a rete, trovandosi a tu per tu con Tommei è indeciso se tirare o scartare l'estremo difensore; quell'attimo serve al numero uno per non farsi ipnotizzare e avventarsi sul pallone salvando il risultato. Le speranza degli undici di Lacchi, tuttavia, si spengono pochi minuti dopo quando sempre l'attaccante del Calenzano mette a sedere il difensore, rientra dalla sinistra e incrocia sul primo palo per il gol dello 0 a 2 finale. Gol e vittoria nel segno del sette per il Calenzano: Chiopris Gori, il numero 7 dei rossoblu, classe 1977, segna la sua settima rete in campionato portando il suo Calenzano a pochi passi dalla zona playoff.
Per il Porta Romana, le parole di Mister Lacchi esprimono tutto il rammarico per una crisi di risultati che sembra non voler terminare: "Prima pagavamo solo la bravura degli avversari, adesso ci mancano anche le idee. Ci manca la concentrazione:al primo errore che commettiamo ci fanno gol e ci buttiamo giù. Ormai siamo nella zona calda di classifica e il momento è un po' preoccupante, ma abbiamo l'organico per risollevarci".

Calciatore più StampToscana: CHIOPRIS GORI (Calenzano) – Capacità finalizzativa da vero bomber, dà l'impressione di sapere sempre da che parte va il pallone e sa dettare con i suoi movimenti i passaggi dei compagni.

I tabellini:

PORTA ROMANA – CALENZANO  0-2

Formazione Porta Romana: Tommei, Leoni (35'st Locchi), Esposito, Geri, Marchi, Magi, Massai (20'st Cini), Santini, Conti, Ciolli, Chiarelli. All. Lacchi
A disp. Giovanniello, Pecci, Bartalesi F., Bartalesi B., Bagnoli.
Formazione Calenzano: D'ambrosio, Frutti, Sabatini Giannini, Bartoli, Fattori, Chiopris Gori, Vannini, Ballerini (31'st Tavanti), Sgarbanti (25'st Vezzosi), Ritarossi (25'st Bonciani) . All.Signorini
A disp. Pelagotti, Pianigiani, Leone, Gori.
Arbitro: Sig.Fontani (Sez.Siena) coadiuvato dai Sigg.Caroti (Sez.Pontedera) e Cavini (Sez.Siena)
Reti: 38'pt Chiopris Gori (C), 45'st Chiopris Gori (C)
Ammoniti: Sgarbanti, Sabatini, Chiopris Gori, Frutti (C), Leoni (P)
Recupero: 2' + 4'

Alessandro Testa

Print Friendly, PDF & Email

Translate »