energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Spagna in finale, Portogallo eliminato ai calci di rigore Sport

La Spagna è la prima finalista di Euro 2012. Portogallo battuto solo ai calci di rigore dopo 120 minuti segnati dalla noia e dalle poche emozioni. Passaggio del turno con il minimo sforzo per la squadra di Del Bosque che ha deluso nei tempi regolamentari, per poi svegliarsi solo nei supplementari. Escono invece a testa alta Ronaldo e compagni, protagonisti di una buona e coraggiosa gara.

Tempi regolamentari. L'inizio della Spagna è incoraggiante. La squadra di Del Bosque non brilla, ma gestisce comunque il gioco. Silva e Iniesta provano in più occasioni a dare la scossa, e arrivano le prime palle gol. Due ghiotte opportunità per le furie rosse con Arbeloa e lo stesso Iniesta.
Con il passare dei minuti però il Portogallo prende coraggio, e chiude il primo tempo in avanti. Tuttavia l'unica azione degna di nota è il sinistro di Ronaldo, fiacco e fuori bersaglio.
Nella seconda frazione di gioco ci si aspetta di più, ma invece (se possibile) lo spettacolo peggiora ulteriormente. Partita spenta, squadre chiuse, spettacolo zero. In questi casi ci si affida alle giocate dei singoli, ma mancano interessanti spunti personali dei vari top player da una parte e dall'altra.
La partita diventa solo più nervosa, fioccano uno dietro l'altro i cartellini gialli. Con il passare dei minuti poi le squadre si accontentano del risultato, e puntano a raggiungere gli extra-time.

Supplementari e rigori. Dopo un paio di minuti di standby, la gara all'improvviso si accende. Il Portogallo accusa un calo fisico, e la Spagna ne approfitta. Clamorosa l'occasione capitata a Iniesta che, da ottima posizione, si vede respingere il tiro dall'ottimo intervento di Rui Patricio. La Spagna ci prova, cerca l'affondo decisivo ma non c'è niente da fare, si va ai calci di rigore.
Doppio errore iniziale, Xabi Alonso e Moutinho vanno a secco. Segnano poi a ruota Iniesta, Pepe, Pique, Nani e Sargio Ramos. Decisivo l'errore di Bruno Alves che centra la traversa. Fabregas ha il match point, non sbaglia e la Spagna è in finale.

PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio; Joao Pereira, Bruno Alves, Pepe, Fabio Coentrao; Meireles (6' sts Valera), Veloso (1' sts Custodio), Moutinho; Ronaldo, Hugo Almeida (35' st Oliveira), Nani. All. Paulo Bento
SPAGNA (4-2-3-1): Casillas; Jordi Alba, Sergio Ramos, Piqué, Arbeloa; Xabi Alonso, Busquets; Xavi (42' st Pedro), Silva (15' st Navas), Iniesta; Negredo (10' st Fabregas). All. Vicente del Bosque
ARBITRO: Cüneyt Çakır (Turchia)
NOTE: ammoniti Sergio Ramos (S), Coentrao (P), Busquets (S), Pepe (P), Pereira (P), Arbeloa (S), Bruno Alves (P), Miguel Veloso (P), Xabi Alonso (S)
CALCI DI RIGORE: Xabi Alonso (S) parato, Moutinho (P) parato, Iniesta (S) gol, Pepe (P) gol, Pique (S) gol, Nani (P) gol, Sergio Ramos (S) gol, Bruno Alves (P) traversa, Fabregas (S) gol

Foto: Sky Sport

Print Friendly, PDF & Email

Translate »