energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Poste Italiane, il 53% è donna Società

C'è un'azienda, in Italia, che si segnala per l'alta presenza di lavoro femminile, anche in ruoli qualificati e di gestione e comando. Con una presenza complessiva sulla forza lavoro del 53% di donne, Poste Italiane si mostra come esempio di "azienda in rosa", con le sue circa 74mila lavoratrici in tutta Italia.
Un dato senz'altro interessante, anche se ancora più singolare appare quello che riguarda le cosidette "postazioni alte", vale a dire i posti da "capo". I direttori donna infatti in tutta Italia sono pari al 59% e dirigono 7mila uffici su un totale di 14mila. Inoltre, circa la metà (il 47%) del personale con funzione di quadro è donna.

Stilando una classifica delle regioni per quanto riguarda il più alto numero di direttori donna degli uffici postali, troviamo in buona posizione la Toscana, con il 67% di donne a capo degli uffici postali alla pari con la Liguria; ottima percentuale, anche se lontana da quella dell'Emilia-Romagna, pari all'81%. In generale, le percentuali di direttori donna continuano a essere alte nel Centro-Nord, mentre si abbassano procedendo verso Sud: Valle D´Aosta (74%), Piemonte (76%), Friuli Venezia Giulia (70%), Liguria (67%), Toscana (67%), Trentino Alto Adige (66%) e Umbria (66%), Marche (66%), Veneto (63%) e Lombardia (62%). Al Centro-Sud e nelIe isole il numero di donne direttore supera la metà in Sardegna (53%), nel Molise (54%) e in Abruzzo (53%). Va bene anche in Lazio (51%), Basilicata (41%) e Calabria (44%). Diventa più bassa la percentuale in Campania (40%), Puglia (30%) e Sicilia (32%).

Significativa la presenza femminile anche ai vertici aziendali. Il 34% delle 132 filiali (strutture responsabili della gestione degli uffici postali di un territorio) è guidato da donne. Infine, i portalettere: poco meno della metà è donna, 17mila su un totale di 40mila.
E per i festeggiamenti dell'8 marzo, Poste Italiane ha scelto simbolicamente un ufficio postale tutto di donne: quello di Albissola Marina, in provincia di Savona, in cui oggi verrà offerto a tutte le clienti un rametto di mimosa. Una scelta simbolica, vista la grande quantità in tutta Italia e in particolare a Savona, di uffici postali interamente "rosa".

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi

Poste Italiane, il 53% è donna STAMP - Azienda

C'è un'azienda, in Italia, che si segnala per l'alta presenza di lavoro femminile, anche in ruoli qualificati e di gestione e comando. Con una presenza complessiva sulla forza lavoro del 53% di donne, Poste Italiane si mostra come esempio di "azienda in rosa", con le sue circa 74mila lavoratrici in tutta Italia.
Un dato senz'altro interessante, anche se ancora più singolare appare quello che riguarda le cosidette "postazioni alte", vale a dire i posti da "capo". I direttori donna infatti in tutta Italia sono pari al 59% e dirigono 7mila uffici su un totale di 14mila. Inoltre, circa la metà (il 47%) del personale con funzione di quadro è donna.

Stilando una classifica delle regioni per quanto riguarda il più alto numero di direttori donna degli uffici postali, troviamo in buona posizione la Toscana, con il 67% di donne a capo degli uffici postali alla pari con la Liguria; ottima percentuale, anche se lontana da quella dell'Emilia-Romagna, pari all'81%. In generale, le percentuali di direttori donna continuano a essere alte nel Centro-Nord, mentre si abbassano procedendo verso Sud: Valle D´Aosta (74%), Piemonte (76%), Friuli Venezia Giulia (70%), Liguria (67%), Toscana (67%), Trentino Alto Adige (66%) e Umbria (66%), Marche (66%), Veneto (63%) e Lombardia (62%). Al Centro-Sud e nelIe isole il numero di donne direttore supera la metà in Sardegna (53%), nel Molise (54%) e in Abruzzo (53%). Va bene anche in Lazio (51%), Basilicata (41%) e Calabria (44%). Diventa più bassa la percentuale in Campania (40%), Puglia (30%) e Sicilia (32%).

Significativa la presenza femminile anche ai vertici aziendali. Il 34% delle 132 filiali (strutture responsabili della gestione degli uffici postali di un territorio) è guidato da donne. Infine, i portalettere: poco meno della metà è donna, 17mila su un totale di 40mila.
E per i festeggiamenti dell'8 marzo, Poste Italiane ha scelto simbolicamente un ufficio postale tutto di donne: quello di Albissola Marina, in provincia di Savona, in cui oggi verrà offerto a tutte le clienti un rametto di mimosa. Una scelta simbolica, vista la grande quantità in tutta Italia e in particolare a Savona, di uffici postali interamente "rosa".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »