energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pradè “Un acquisto per diventare grandi” Sport

Oltre alla presentazione di Rossi tante anche le domande rivolte al direttore sportivo viola Daniele Pradè, che ha toccato anche molti argomenti di mercato.
"Non mi sono ancora ripreso da ieri, solo Pepito poteva convincermi a venire qui. Siamo molto contenti di averlo con noi, se ha scelto la nostra squadra vuol dire che stiamo lavorando in maniera corretta. Voglio precisare quello che è il pensiero della società, l'acquisto di Giuseppe Rossi rientra nella programmazione della Fiorentina, il suo arrivo non impone la partenza di Jovetic".

Sul contratto stipulato da Rossi?
"Ha firmato per 4 anni e mezzo. Preciso subito che c'è una clausola rescissoria di 35 milioni fino al 2015, e di 30 milioni per gli altri due anni".

Sul mercato di gennaio?
"Stiamo cercando una soluzione davanti per coprire la partenza di El Hamdaoui che sarà assente fino a inizio febbraio. Stiamo valutando alcune situazioni, Larrondo ci interessa ma non c'è niente di chiuso al momento. Abbiamo carta bianca dalla società, è importante per lavorare nel migliore dei modi, andiamo avanti con la forza delle idee".

Trattative in uscite?
"Della Rocca è giusto che trovi una soluzione diversa, è un calciatore forte che deve andare a giocare. Seferovic è un giocatore su cui la Fiorentina punta, sceglieremo insieme cosa fare, per fargli fare esperienza. Con Camporese ci ritroveremo la prossima settimana, noi lo terremmo volentieri, considerato anche l'infortunio di Hegazy, ma si capisce che un giovane voglia andare in campo. Per Olivera è un discorso diverso, stiamo cercando una soluzione diversa che vada bene a entrambi".

Prendere un giocatore per sostituire Pizarro?
"Dopo l'infortunio io e Eduardo (Macia) siamo stati al telefono tutta la notte per cercare una soluzione alternativa. Per fortuna l'infortunio di Pizarro è minimo, starà fuori al massimo 10 giorni, quindi stiamo bene così".

Bologna dietro a Viviano?
"E' una cosa che non esiste, non mi hanno mai cercato. Noi appoggiamo il giocatore e crediamo in lui, deve ritrovare la serenità. La cosa importante è che continui a lavorare come sta facendo".

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »