energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Prandelli “Bravi ragazzi”, Di Natale “Il gol più importante della mia carriera” Sport

Grandi sorrisi in casa Italia all'indomani del pareggio contro i campioni in carica della Spagna. I pronostici della vigilia erano tutti a favore degli iberici, squadra almeno sulla carta più equipaggiata. Ma il campo ha dato un altro verdetto. L'Italia ha ribatutto colpo su colpo e giocato senza paura, alla pari. Meritato il pareggio finale, perchè figlio di una prestazione convincente.

E' ovviamente molto soddisfatto il Ct Prandelli. Alla sua squadra aveva chiesto di giocae senza paura, e i giocatori non lo hanno deluso.
"Abbiamo fatto una buona partita. Forse potevamo gestire meglio il vantaggio, ma rispetto al 3-0 subito contro la Russia siamo cresciuti sotto l'aspetto fisico e mentale, ci siamo trasformati. Questa è l'Italia". "
"Ci dispiace – ha continuato l'allenatore – avere preso il pari, ma ci sta, perché la nostra è una squadra che vuole giocare e su capovolgimenti di fronte in precedenza abbiamo dato occasione alla Spagna di pareggiare. Dobbiamo migliorare, ma la mentalità deve essere questa"
Il gruppo al completo ha soddisfatto il tencico della Nazionale, che tuttativa non può esimersi dal commettare il lavoro dei due attaccanti.
"Cassano e Balotelli hanno fatto quello che gli ho chiesto. Non hanno segnato ma hanno lavorato per la squadra e fatto i movimenti giusti". Prandelli commenta poi così l'errore sotto porta di Balotelli sullo 0-0. "Non so cosa gli sia successo quando si è trovato solo davanti a Casillas con due idee in testa, doveva averne solo una. La sua non è stata comunque una sostituzione punitiva".

E' un Prandelli dunque contento ma allo stesso tempo ambizioso di vedere presto altri migliroamenti. Come lui anche Totò Di Natale, decisvo ieri con il gol del momentaneo vantaggio azzurro. L'attaccante dell'Udinese ha segnato una rete importantissima per la squadra, ma anche per se stesso. Riuscendo infatti a riscattare l'errore dal dischetto di 4 anni fa proprio contro la Spagna.
"E' stato il gol più importante della mia carriera, una gioia che aspettavo da quattro anni. Pirlo mi ha dato un gran pallone e ho scacciato quel fantasma. Il ritiro? Riparliamone a fine Europeo".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »