energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Prato Abetone boom: c’è anche Burrow, vincitore della Maratona delle Dolomiti Sport

Superati abbondantemente i mille partecipanti per la 31° Prato Abetone che avrà il suo start  questa domenica 8 luglio alle 7,30 dal viale Piave sotto il Castello dell’Imperatore. Tanti i favoriti sia per la classica di 72 km dove lo scorso anno prevalse il pratese Yuri Gorini, con un allungo finale, sulla coppia Sansoni-Salimbeni. Ma l'attesa è soprattutto per la Granfondo (143 km) che ha visto un aumento di iscritti rispetto allo scorso anno e soprattutto ci sono tantissimi ciclisti che possono essere protagonisti. In primis il vincitore della Maratona delle Dolomiti Jamie Burrow  oltre all’ex professionista vincitore della passata edizione che nel 2003 e 2004 ha vestito la maglia del Team Formaggi Fiavè, il 33enne livornese Matteo  Cappè (foto in alto)  che l'anno passato ha distanziato i due compagni di squadra, il pistoiese Falzarano ed il fucecchiese Beconcini vincendo la terza edizione della corsa che ha nel S. Pellegrino in Alpe la sua asperità più difficile. << Ci sono diversi ciclisti che possono vincere questa edizione -spiega Giampaolo Mancini, presidente ciclismo Uisp Prato – dal vincitore Cappè a Falzarano a Simone Sguerri oltre al rappresentante dell’ Olimpia Bolis con Luigi Salimbeni che potrebbe vincere la gara dopo il secondo posto alle Dolomiti, ma ci sono tanti outsider che vengono da tutta Italia e anche diversi ciclisti stranieri>>.
Nel corto da seguire Giacomo Sansoni e Andrea Balli oltre allo stesso Yuri Gorini (nella foto) in basso.
Tra le donne  la brasiliana Elica Diana Gomez insieme a Claudia Marchi oltre a Ilaria Rinaldi e Monia Bresciani.
Il via dell’autogestito sarà alle 7 mentre alle 7,30 i ciclisti partiranno per raggiungere la declassata e raggiungere Pistoia per poi iniziare a salire verso l’Abetone con il bivio della Lima che dividerà i ciclisti tra la
Granfondo che passerà da Castelnuovo Garfagnana, S.Pellegrino in Alpe passaggio a Fiumalbo e arrivo all’Abetone dopo 143 km mentre il classico percorso di 72 km vedrà i corridori proseguire per la montagna pistoiese. Grande partecipazione anche per il Village organizzato in Piazza San Francesco che ha visto tanti stand tecnici con la partecipazione della Fattoria di Morello che ha consegnato la lattina d'olio come omaggio della manifestazione insieme allo zainetto marchiato Diadora e Carrozzeria Mg oltre ai prodotti della Sixtus. << I ciclisti hanno avuto la possibilità di visitare il centro e di poter ammirare le bellezze di Prato – spiega Silvano Melani, presidente onorario della corsa – inoltre c'è stato l'incontro con la Dynamo Camp e la Polisportiva Aurora che ha enfatizzato il rapporto tra sport e disagio e disabilità>>.

gorini.jpg

Print Friendly, PDF & Email

Translate »