energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Prato: campo estivo Wok-Po, prove di dialogo inclusivo Cronaca, Società

Prato – Grazie al contributo della Fondazione Carlo Marchi e con il patrocinio del Comune di Prato, nasce il campo estivo Wok.Po con le attività ludico ricreative (da giugno a settembre) rivolte ai giovanissimi cinesi che hanno partecipato al progetto di inclusione ideato da Luciana Bigagli presidente dell’associazione Il Sicomoro onlus.

È questo un percorso di sostegno allo studio per l’inserimento scolastico dei nuovi arrivati in città per un miglior approccio nei rapporti con la scuola e si affianca al percorso scolastico con l’accompagnamento e il supporto ai compiti (individuale e di gruppo) per l’acquisizione, l’implementazione e il consolidamento delle competenze linguistiche necessarie, oltre che competenze disciplinari, il tutto con l’appoggio e l’assistenza alle famiglie.

“Il Wok.Po – spiega Luciana Bigagli – da giugno a settembre vedrà accentuarsi la peculiarità ludico-ricreativa delle attività proposte, senza però perdere di vista il percorso scolastico di ciascuno dei ragazzi per agire con interventi mirati allo studio per il  consolidamento,  l’approfondimento e il recupero nelle materie scolastiche. Il gioco e la creatività saranno elemento primario di crescita del singolo, incentivo alla comunicazione ed alla  interazione propositiva fra i ragazzi e veicolo di  studio della lingua.”

“Tutto questo perché il nostro obiettivo – conclude la presidente del Sicomoro – è puntare alla valorizzazione dell’esperienza di socializzazione con la finalità dello star bene insieme. Per questo nuovo percorso intitolato #sentinelleinerba, abbiamo realizzato una maglietta per ogni partecipante.”

Un programma estivo dunque ricco di iniziative che prevede a cadenza settimanale una serie di incontri dal titolo “UN GIORNO Da” Carabiniere, Pompiere,Vigile Urbano, Soccoritore, Volontario,Guerriero, Astronomo, Naturalista, Attore,Turista, ovvero una serie di visite programmate che permetteranno ai ragazzi di entrare in contatto con le varie realtà e istituzioni del territorio, stimolando riflessioni sulla legalità e la sicurezza, la lotta alla corruzione, il rispetto dell’ambiente e delle regole  per formarsi e riconoscersi cittadini consapevoli del mondo. E per ogni visita è previsto un laboratorio di “preparazione” all’evento, mirato prevalentemente all’arricchimento lessicale specifico dell’argomento trattato per garantire ai  ragazzi un’approfondita consapevolezza dell’esperienza che andranno a condividere.

Infine previste anche attività ludico-ricreative che diventano il modo più efficace per fornire risposte ai bisogni sociali quali ad esempio l’instaurazione di relazioni significative, il desiderio di mettersi alla prova e la ricerca di stima e autostima,con giornate in piscina  o ai giardini per imparare con il gioco a rilassarsi.Non mancheranno  “incursioni” di RADIO NOCCIOLINA,  la Web radio dei bambini di Prato, di e per i ragazzi che vogliono imparare a fare la radio,e le attività di giardinaggio nel cortile, stimolo all’osservazione della natura imparando a prendersi cura delle proprie piantine.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »