energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Premiato un padre carmelitano dal Club Glorie Ciclismo Toscano Sport

Firenze – Ci sarà una novità in assoluto quest’anno nella tradizionale riunione dei soci del “Club Glorie del ciclismo toscano”. Al vertice della lista dei premiati, infatti, c’è il Padre carmelitano Raffaele Duranti.

Non era mai successo in quasi trenta edizioni di questo festoso raduno che il massimo riconoscimento fosse assegnato ad un personaggio del mondo religioso.

Ma la scelta di Roberto Poggiali e Giuliano Passignani, rispettivamente presidente e segretario delle “Glorie del ciclismo”, non può che riscuotere il consenso di tutto l’ambiente ciclistico.

Giusto ricordare che il Convento di Santa Lucia alla Castellina (Sesto Fiorentino) è ormai da tempo ufficialmente il Centro spirituale della Federazione ciclistica Italiana e che il suo rappresentante è proprio Padre Raffaele Duranti che vive, appunto, in quel monastero.

Ma non basta. Padre Raffaele è parte attiva (insieme a Padre Agostino Gelli suo confratello ed ai laici della “Famiglia”) nelle numerose iniziative di stampo ciclistico che si tengono ogni anno al convento della Castellina (a novembre, ad esempio, viene consegnato il Premio “Coraggio ed avanti” messo in palio proprio dal convento).

E quando si creano le condizioni giuste non esita a partecipare ad eventi ciclistici (nelle vesti di padre spirituale ha seguito anche un Giro d’Italia dilettanti) assolvendo in quel momento al suo ministero di carmelitano. Ed infine è pure un appassionato delle due ruote. Non a caso nella sua cella c’è anche una bella bicicletta da corsa.

Il premio del “Club Glorie del ciclismo toscano” gli sarà consegnato domenica 25 gennaio a Firenze presso la sede del Circolo ricreativo di San Bartolo a Cintoia. La cerimonia si aprirà con la Messa, alle 11,30, nella chiesa locale, officiata dallo stesso Padre Raffaele, quindi seguirà il pranzo sociale al quale è prevista la partecipazione di circa 200 persone.

Tra coloro che hanno già dato l’adesione alla festa gli ex corridori professionisti toscani Bitossi, Camilli, Volante, Bartolozzi, Dallai, Velucchi, Barone, Francioni, Simonetti e Chiarini.

Poggiali illustrerà il bilancio delle iniziative prese dal club nel 2014 ed i progetti previsti per l’anno che inizia; mentre Passignani ricorderà i soci che non ci sono più a partire da Gino Bartali, Gastone Nencini e Franco Ballerini per finire con coloro che ci hanno lasciati di recente tra i quali Alfredo Martini, Guido Boni e Nedo Logli.

Giusto, infine, ricordare che il “Club Glorie del ciclismo toscano” è stato fondato nel luglio del 1988 da Giuliano Passignani nel giorno del compleanno dell’indimenticabile Aldo Bini.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »