energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Premiazione e spettacolo per il concorso teatrale di Castelfranco Notizie dalla toscana

Castefranco di Sotto – La scrittura incontra la messa in scena in un dialogo attivo, uno scambio di creatività, idee, nuove occasioni di fare e vivere il teatro. È questa l’anima pulsante della manifestazione “In punta di penna”, il concorso di drammaturgia teatrale promosso dal Comune di Castelfranco di Sotto all’interno del progetto regionale “Intesa Teatro Amatoriale” e organizzato dal Gruppo teatrale Four Red Roses, che quest’anno torna per l’ottava edizione con una giornata di premiazione e spettacolo sabato 30 settembre al Teatro della Compagnia di Castelfranco.

L’iniziativa è nata nel 2005, e da allora si è ripetuta con cadenza biennale, con l’obiettivo di promuovere una nuova drammaturgia che offra alle compagnie di teatro in genere, non solo amatoriale, la possibilità di attingere a testi freschi, attuali, diversi dai soliti classici.

Il concorso accoglie la partecipazione di testi di qualsiasi genere- dal musical, al dramma, dalla commedia alla satira- a tema libero. L’unico requisito specifico è che l’opera inviata non sia mai stata messa in scena.

In questa edizione sono stati 53 i testi in concorso, inviati da tutta Italia e tutti di ottimo livello, che la giuria ha avuto il compito di selezionare. I cinque lavori scelti come finalisti sono stati affidati a cinque compagnie di teatro amatoriale locali (che fanno parte di Intesa Teatro), perché li trasformassero in una breve rappresentazione teatrale, una sorta di frammento di messa in scena rappresentativo dell’opera. Questi “trailer teatrali” saranno portati sul palco nella giornata di premiazione.

Sabato 30 settembre il programma prende il via alle ore 15.15 con un ospite d’eccezione, l’attore Antonio Salines, che sarà intervistato dal giornalista Rai Francesco Tei. Il celebre interprete, classe 1936, è conosciuto dal pubblico toscano per la sua recente partecipazione nell’ambito del Dramma Popolare di San Miniato dove proprio l’anno scorso ha vestito i panni di Monsignor Romero come protagonista del “Il martirio del pastore”, affidato alla regia di Maurizio Scaparro. Salines annovera nella sua carriera prestigiose esperienze attoriali sia per il teatro che per cinema e televisione: dai primi passi mossi insieme a Carmelo Bene a Roma, fino alla sua ultima apparizione sul grande schermo nel film Spectre (2015).

Alle ore 16,15 per “In punta di… palco” si alterneranno le presentazioni dei cinque testi finalisti rappresentati in brevi assaggi di messa in scena.

Alle ore 18,15 si aprirà uno spazio di confronto tra autori e registi nel momento “Chiacchierando… in punta di palco”. Un dibattito aperto che parte dal commentare la trasposizione dei testi in concorso in spettacoli teatrali, ma che va poi a coinvolgere tematiche anche più generali sul teatro, riflessioni sui suoi problemi e peculiarità.

Alle ore 19,00 saranno svelati i nomi dei vincitori nell’attesa premiazione: per i primi tre testi classificati sono assegnati premi in denaro agli autori; mentre solo l’opera che si è aggiudicata il primo posto verrà messa in scena integralmente nella successiva stagione di Intesa Teatro. Verranno inoltre assegnati due premi per la miglior messa in scena: uno è il Premio di gradimento del pubblico e uno il Premio di qualità, assegnato secondo il parere di Francesco Tei e Antonio Salines.

La serata continua poi con lo spettacolo “Il volo dell’albatros” di Angela Villa, opera vincitrice della scorsa edizione di “In punta di penna”, presentato dalla Compagnia teatrale “L’anello” per la regia di Alessandra Bareschino. Il sipario si aprirà alle ore 21,15 e l’ingresso è gratuito.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »