energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Premio Amerigo delle Quattro libertà: premiazione a Milano Cultura

Milano – Assegnato il Premio nazionale letterario Amerigo “Delle Quattro libertà”, un riconoscimento inteso a valorizzare quelle opere letterarie che si ispirino alle libertà fondamentali del convivere civile e della pace internazionale quali: la libertà di parola, la libertà di religione, la libertà dal bisogno e la libertà dalla paura. 

Alla premiazione sono intervenuti Edoardo Croci, coordinatore del Chapter Amerigo Milano, Anna Maria Montalto, direttrice del Museo del Novecento, Silvia Minardi, vice presidente nazionale Amerigo Michele Ricceri, coordinatore di Amerigo-Firenze; Massimo Cugusi, segretario generale di Amerigo.

Il Premio è assegnato da Amerigo, il network nazionale degli Alumni dei programmi ufficiali di visiting negli USA. L’evento è patrocinato dal Consolato Generale U.S.A. di Milano e dal Comune di Milano  – Assessorato alla Cultura.

Il Premio libertà d’opinione è stato assegnato a “Il Sogno e La Ragione. Da Harlem a Black Lives Matter” di Daniele Biacchessi –  Jaca Book. Il premio libertà di religione a “Libertà Religiosa e Sicurezza” a cura di Gabriele Fattori – Pacini Editore. Il Premio libertà dal bisogno è stato vinto da “Contro la Tribù. Hayek La giustizia sociale e sentieri di montagna” di Alberto Mingardi – Marsilio Ancora. Il Premio libertà dalla paura è stato conferito a “La pandemia dei dati. Ecco il vaccino” di Armando Massarenti e Antonietta Mira – Mondadori Università.

In premio agli autori vincitori l’attestato con le motivazioni, un orologio da polso della Locman Italy, un francobollo statunitense da un cent del 1943 con la dicitura “Freedom of Opinion and Religion, from Want and Fair”,  la bandierina da tavolo Usa.

Il Premio Letterario delle Quattro Libertà è stato istituito a Firenze nel 2016 e si basa sul discorso delle Quattro Libertà che pronunciò Ottant’anni fa, nel 1941, il presidente degli Stati Uniti Roosevelt.   Questo premio è oggi divenuto itinerante nelle città di Milano, Napoli, Roma dove hanno sede i Chapter territoriali. L’Associazione Amerigo ha voluto e vuole continuare a dare il proprio contributo a mantenere viva l’attenzione su queste quattro Libertà nella transizione fra globalizzazione e multilateralismo politico, economico e culturale”.

L’Associazione Amerigo riunisce gli “alumni” italiani dei Programmi di scambi culturali internazionali promossi, nelle loro varie articolazioni, dal Dipartimento di Stato USA (Bureau of Educational and Cultural Affairs). Nata nel maggio 2007, si propone di favorire fra i soci scambi di conoscenze ed esperienze personali e professionali, maturate nel periodo di permanenza degli USA, per la realizzazione di progetti comuni. Promuove incontri, seminari, conferenze, produce e diffonde studi, documentazione, ricerche e materiale didattico-formativo, al fine di contribuire a promuovere i Programmi di scambi culturali del Governo americano, di migliorare in Italia la conoscenza della società e delle istituzioni statunitensi e viceversa e di creare una rete tra cittadini ed istituzioni italiane e statunitensi.

In foto i premiati

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »