energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Premio Bambagella all’atleta Sofia Fugazzotto Notizie dalla toscana

Figline Valdarno (Firenze) – E’ stato consegnato ieri sera, al Teatro Garibaldi, il premio Bambagella 2015, la massima onorificenza della città che premia – in coincidenza con la Festa della Toscana – un personaggio che si è particolarmente distinto per le proprie attività. Quest’anno la scelta della Presidenza del Consiglio comunale (ufficio composto oltre che dalla presidente Cristina Simoni, anche dai consiglieri Francesca Farini del Pd, Piero Caramello, Simone Lombardi di Idea Comune, Lorenzo Naimi del M5S, Valentina Trambusti di Salvare il Serristori e Roberto Renzi di Forza Italia) è caduta sulla diciannovenne Sofia Fugazzotto, per i suoi successi internazionali in ambito sportivo. L’atleta ha infatti rappresentato l’Italia al Global Youth Activation Summit 2013 (assemblea di giovani con e senza disabilità che si è svolta in Corea del Sud, in occasione dei Giochi Mondiali Invernali 2013) e agli Special Olympics World Games 2015 (dal 25 luglio al 2 agosto a Los Angeles), dove ha gareggiato assieme alla nazionale di pallavolo aggiudicandosi la medaglia di bronzo. Tutti successi raggiunti attraverso l’adesione al programma internazionale Special Olympics, che promuove attività sportive e competizioni atletiche come mezzo di integrazione ed inclusione per persone con disabilità intellettiva. Il premio è stato consegnato dalla presidente del Consiglio comunale Cristina Simoni, alla presenza della sindaca Giulia Mugnai e del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani. Inoltre, nella stessa serata, è stata consegnata una targa anche agli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini, che quest’anno hanno festeggiato i primi 50 anni dalla loro fondazione.

Subito dopo le premiazioni, si è tenuto lo spettacolo dal titolo “Altre direzioni” – liberamente tratto dal libro di Enzo Brogi –, a cura dell’associazione culturale “I Folli” (regia di Linda Lucherini e Caterina Meniconi; musiche originali di Simone Baldini Tosi). Si tratta di una performance incentrata su tematiche sociali spesso trascurate: dalla ludopatia alla cannabis, dal carcere alla sessualità dei disabili. Quattro problematiche sociali e affettive devastanti che ci si ostina a nascondere, nonostante abbiano a che fare con la sfera dei diritti umani. Una interpretazione molto suggestiva che ha lasciato più di uno spunto di riflessione alla platea del Teatro Garibaldi.

Le iniziative celebrative della Festa della Toscana si chiuderanno il 12 dicembre, con una conferenza dal titolo “Quella certa idea di riforma da Pietro Leopoldo alla Costituzione”, in compagnia del prof. Fabio Bertini (storico e coordinatore dei Comitati Toscani per il Risorgimento). L’appuntamento è fissato per le 17 a Casa Petrarca (in piazza Benassai, Incisa). Saranno presenti anche la sindaca di Figline e Incisa Giulia Mugnai, la presidente del Consiglio comunale Cristina Simoni e l’assessore alla Cultura Mattia Chiosi (ingresso libero).

“È un piacere conferire il premio Bambagella ad una persona che, attraverso il suo impegno e i suoi successi, lancia un messaggio positivo ai suoi coetanei, ma anche alle persone più adulte – hanno commentato la presidente del Consiglio Comunale, Cristina Simoni, e la sindaca Giulia Mugnai -. E’ un premio a cui siamo particolarmente affezionati e che in questi giorni assume un ulteriore valore simbolico, perché nella sua prima edizione fu assegnato all’ex sindaco Mario Ricci, che ci ha lasciati proprio qualche giorno fa. Inoltre, quest’anno, abbiamo voluto ringraziare anche gli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini che, nei loro 50 anni di attività, hanno contribuito alla promozione e alla valorizzazione del nostro territorio”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »