energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Premio Galileo 2000: ecco l’elenco dei premiati Breaking news, Cronaca

Firenze – Istituzioni, associazioni e persone impegnate ad affrontare la crisi degli immigrati e la sfida del multiculturalismo: sono loro i vincitori  della XVII edizione del  Premio Galileo 200o. La premiazione avrà luogo la sera del 23 novembre prossimo, presso il Teatro della Pergola a Firenze riceveranno il Premio Galileo 2000. Di seguito i premiati della XVII edizione.

Ecco l’elenco dei sette premiati:

Il Governo Greco nella persona  di Theodosis N. Pelegrinis (Ministro per l’Educazione, la ricerca e gli affari religiosi greci); in virtù dell’impegno profuso dalla Grecia come Paese fra i maggiormente interessati (insieme all’Italia), dalle ondate migratorie e dagli esodi di disperati in cerca di misericordia che tanto hanno influenzato la politica europea.

Sempre di nazionalità greca e Presidente Croce Rossa di Kos, è una altra donna,  sarà premiata: Irene Panagiotopoulou; sempre attenta e coinvolta nel fenomeno della accoglienza di tutti colori che, in difficoltà, hanno raggiunto la Grecia cercando aiuto e speranza.

Sarà premiata anche la Comunità di Sant’Egidio, nella persona di Prof. Marco Impagliazzo; da sempre attivo nell’accoglienza verso i bisognosi. La Comunità di Sant’Egidio è un conosciuto e importante movimento laicale di ispirazione cristiana cattolica, dedito alla preghiera e alla comunicazione del Vangelo, che si definisce come “associazione pubblica di laici della Chiesa”. Un altro premiato italiano, personaggio famoso e stimato è Pietro Bartolo, “il Medico di Lampedusa”; che dal lontano 1992 si occupa delle prime visite mediche e primi soccorsi a tutti gli immigranti che sbarcano a Lampedusa e a tutti coloro che soggiornano nel centro di accoglienza.

Sempre durante la celebrazione della serata del 23 novembre 2016 al Teatro della Pergola, sarà premiato anche il Rabbino Capo di Firenze, Joseph Levi, che, anche in questa occasione, come ha sempre fatto in passato è testimone dell’importanza del dialogo interreligioso fra culture e credo diversi, che ultimamente emerge in tutta la sua forza anche dalla cronaca quotidiana.

Riceve il Premio anche un’istituzione importante come la Marina Militare Italiana, che sarà ritirato dal Capo di Stato Maggiore, Valter Girardelli che rappresenterà la Marina  Militare alla Cerimonia.

Infine, il settimo premiato (sono sette le opere di Misericordia), è il Presidente della Comunità Musulmana in Francia, Anouar Kbibech. La Francia, infatti, ospita nel suo territorio una comunità molto numerosa; l’Islam, infatti, è la seconda religione più diffusa in Francia, dietro al Cattolicesimo per il numero di credenti.

Il Premio Galileo 2000, nato nel 1996 da un’idea di Alfonso De Virgiliis e condivisa dalla Sovrintendenza del Teatro Maggio Fiorentino e dalla Città di Firenze, che fa da cornice all’evento, ha acquistato con il tempo, sempre maggiore importanza sia a livello nazionale che internazionale.

“L’edizione di quest’anno – ha detto De Virgillis – è realizzata come conclusione del Giubileo Straordinario della Misericordia e, per questo, è incentrata sul tema delle Misericordie, andando a riconoscere coloro che si sono maggiormente distinti in esse nei fatti”.

Foto: il primo a sinistra Alfonso De Virgiliis

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »