energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Premio lettererario “Racconti nella Rete”, domani incontro a Torre del Lago Notizie dalla toscana

In apertura all'evento sarà proiettato il corto “Amore Cieco” tratto dal soggetto di Alessandro Russo, vincitore della sezione Racconti per Corti 2011. Il cortometraggio è stato prodotto da LuccAutori in collaborazione con la Scuola di Cinema Immagina di Firenze. L’appuntamento è ad ingresso libero. L’edizione 2012 del Premio Letterario Racconti nella Rete, che comprende le sezioni riservate ai racconti brevi ed ai soggetti per cortometraggi, si sviluppa durante tutto l’anno sul sito www.raccontinellarete.it.
Per partecipare alla selezione  basta registrarsi al sito www.raccontinellarete.it.  Il termine utile per l’invio del materiale è fissato al 31 maggio 2012.
L’antologia Racconti nella rete è collegata alla rassegna letteraria LuccAutori.  Si tratta di una vetrina d’autore, partecipano al concorso racconti inediti e cortometraggi. Nella sezione letteraria i migliori venticinque racconti vengono pubblicati da Nottetempo in un’antologia che alterna gli elaborati  a una breve biografia dei vincitori.  La premiazione del concorso  2012, prevista per il mese di ottobre a Lucca, vedrà la partecipazione di ospiti autorevolissimi. Nelle passate edizioni sono intervenuti tra gli altri Dacia Maraini, Alda Merini, Enrico Vaime, Sergio Zavoli, Alain Elkann, Sveva Casati Modigliani, Lidia Ravera, , Stefano Zecchi, Silvio Muccino. L’intento del concorso è quello di mettere in contatto professionisti della parola scritta di oggi con gli aspiranti scrittori di domani. Il punto di incontro diventa proprio il genere del racconto.

Spesso sottovalutato nel contesto editoriale italiano, il racconto rappresenta un valore inestimabile della nostra cultura. Il racconto è diretto, incalzante, illuminante,  rappresenta la soluzione espressiva che realizza la migliore sintesi tra classicità e sperimentazione letteraria. Da un lato la storia breve si presta a mettere in luce forme stilistiche di avanguardia; per sua natura non consente infatti eccessi o divagazioni, esige immediatezza, talvolta si muove sul confine dell’intimismo, può diventare un iniziale prova di superare il confine della narrazione autobiografica. Spesso giovani autori escono dai limiti della forma diaristica, approdando  alla regione sterminata della fantasia, proprio attraverso un racconto. Anche gli scrittori di esperienza decidono di mettere alla prova nuove intuizioni in poche pagine. Il racconto diventa così un “navigare” a vista, offre l’occasione per esplorare e approfondire i temi più disparati, che vanno dall’emozione, alla riflessione, alla fantasia, all’avventura fino ad approdare alla denuncia o all’indagine sociale.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »