energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Veri sportivi: premio Valenti a Chiellini. Dedicato a Calderini Notizie dalla toscana, Sport

Lunedi 16 aprile, alle 10, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo (via Roma 234), si svolgerà la cerimonia di premiazione del “Premio Valenti alla sportività 2012”. L’iniziativa è promossa dalla Provincia in collaborazione con il Coni e il l’Ufficio Scolastico Provinciale. Il Premio Valenti è un riconoscimento per gli sportivi (professionisti e non) che, indipendentemente dai risultati agonistici, si sono distinti per gesti di solidarietà e sportività. Quest’anno a ricevere il premio di “vero sportivo” sarà il calciatore Giorgio Chiellini, difensore della Juventus. Premiato anche lo studente Edoardo Trucchia, della Scuola elementare D’Azeglio di Livorno, che ha ricevuto la segnalazione da parte dei suoi compagni.
Alla cerimonia, presieduta dal vice presidente e assessore allo sport della Provincia, Fausto Bonsignori, parteciperanno il giornalista di Rai Sport Amedeo Goria, la signora Bruna Liguori Valenti, il vicepresidente provinciale del Coni, Mario Tinghi, la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Elisa Amato e Lamberto Giannini, insegnante e pedagogista. Al Premio Valenti hanno partecipato numerosi studenti degli istituti scolastici del territorio.
“Scopo della manifestazione – dice il vice presidente Bonsignori – è quello di diffondere una cultura sportiva basata sulla lealtà, l’amicizia e la solidarietà. Valori ed ideali che, insieme alla diffusione della pratica sportiva a tutti i livelli e a tutte le età, sono sempre stati l’obiettivo fondamentale dell’attività di Gino Calderini, prematuramente scomparso qualche giorno fa, al quale vogliamo dedicare questo Premio Valenti, che lo ha sempre visto appassionato promotore e protagonista”.
Nelle passate edizioni il Premio Valenti è stato vinto dal velista Giovanni Soldini, dal ginnasta Iuri Chechi, dal calciatore Igor Protti, dalla judoka Giulia Quintavalle, dal cestista Massimo Bulleri e dal maratoneta Stefano Baldini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »