energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

“Il presepe più bello” di Palazzo Buonamici Foto del giorno

Prato –  Per il secondo anno, grazie alla Cooperativa CUI All’ingresso di palazzo Buonamici c’è un presepe realizzato dagli utenti. “Il presepe più bello!” è stato costruito nel 2007, è di carta bianca ritagliata ed è costato complessivamente cinque mesi di lavoro con le operatrici Alessandra e Antonella. La CUI ha arredato anche una vetrina dell’URP con la scena del Presepe realizzata in un arazzo lavorato a mezzo puntoA inaugurare l’allestimento della Natività 2014questa mattina il presidente della Provincia Matteo Biffoni e la presidente della cooperativa CUI Lorena Zorzan, insieme alle operatrici, agli abili esecutori del Presepe e alle loro famiglie.

L’attività legata ai presepi artigianali è iniziata in cooperativa più di 10 anni fa e ha via via coinvolto tutti gli utenti, che lavorano alla progettazione e alla realizzazione per buona parte dell’anno utilizzando, a seconda della tipologia scelta, ogni tipo di materiale. Il Presepe di carta nasce nel 2007 dall’esigenza di utilizzare le forbici come strumento di precisione. Tagliando i ragazzi potevano vedere un loro disegno trasformato in una forma ‘viva’ e nello stesso tempo sviluppare abilità visive e manuali, migliorare l’attenzione e la precisione. Grazie all’esperienza delle operatrici si è potuta utilizzare la carta come elemento principale. La combinazione con il polistirolo, la colla, i fili di rame e la costruzione di piccoli basamenti di legno hanno dato origine a un presepe artistico. Accanto al presepe è visibile il racconto per immagini delle tappe per la costruzione e l’assemblaggio dei vari elementi. Anche quest’anno si sono utilizzati materiali che appartengono alla storia della nostra città: la base dei personaggi è infatti ricavata dalle rocche di filato.

E col medesimo filato l’anno precedente, nel 2006, venne realizzato l’arazzo a mezzo punto che arreda la vetrina dell’URP, sempre in via Ricasoli a pochi metri dall’ingresso della Provincia. Il lavoro, durato un anno, in questo caso inizia con la ricerca dei personaggi su riviste specializzate, la progettazione prosegue col disegno su tela e con la ricerca dei colori. L’opera viene ricamata interamente a mano a mezzo punto. La CUI realizza, su ordinazione, presepi e personaggi, ma anche bomboniere e oggettistica.

La Cooperativa CUI nasce nel 1975 per opera di un gruppo di genitori che sentirono il bisogno di creare un ambiente che desse la possibilità ai loro ragazzi di realizzare un’attività lavorativa, esaltando gli aspetti positivi, patrimonio individuale di capacità produttive di cui ognuno è portatore. Il progetto originario, basato su lavoro, formazione ed addestramento interno con l’obiettivo di inserimento in strutture lavorative esterne, negli ultimi anni ha subito una trasformazione a causa della nuova normativa che impone alle organizzazioni di questo tipo il ruolo di servizio sociale. Attualmente la sede della CUI è in via Targetti, ma è pronta la nuova struttura messa a disposizione dalla Provincia in via Reggiana. A gennaio sarà inaugurata.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »