energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Lavoro, presidio dipendenti Siram in Regione Cronaca

Firenze – I lavoratori dell’azienda del settore riscaldamento-condizionamento hanno organizzato stamattina un presidio di fronte al palazzo della Regione Toscana in piazza Duomo, per chiedere garanzie sul proprio salario dopo il cambio appalto.

Circa 60 lavoratori della Siram, azienda di impianti di riscaldamento e condizionamento di molte Asl toscane, hanno formato un presidio di fronte a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Regione Toscana, in piazza Duomo, per chiedere garanzie sul proprio posto di lavoro e salario dopo il cambio di appalto.  Ed hanno affisso striscioni di altre aziende del territorio, come la Esaote, in concomitanza di una serie di tavoli convocati oggi nello stesso palazzo per discutere delle varie vertenze in corso. I lavoratori sono stati ricevuti dal alcuni dirigenti regionali che hanno riferito che “a fine agosto sarà convocato un tavolo a cui parteciperanno i direttori delle Asl, i sindacati e l’azienda che ha vinto l’appalto per discutere tutti insieme della questione”.

“Chiediamo – hanno spiegato i lavoratori – che con il cambio di appalto l’azienda subentrante riassuma i lavoratori e salvaguardi gli stipendi in assenza di una clausola sociale. A Pistoia, ad esempio, abbiamo avuto un caso simile con i lavoratori che sono stati riassunti dall’azienda subentrante ma con una decurtazione dello stipendio di 500 euro circa al mese”. Da tanti anni lavoriamo nelle Asl e abbiamo le competenze necessarie  hanno aggiunto alcuni lavoratori – . Se dovessimo lasciare la nostra attività e l’azienda che subentra non avesse la manodopera giusta, l’attività di quella struttura si fermerebbe”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »