energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Presidio Santa Rosa, lo stato dei lavori Breaking news, Cronaca

Firenze – In risposta a un’interrogazione del gruppo comunale Spc sullo stato dell’arte del presidio di Santa Rosa, l’assessore Cecilia Del Re allega  una lunga nota scritta dell’Azienda USL Toscana centro, che, partendo dalla pianificazione che sta investendo l’area socio sanitaria fiorentina, conferma “impegni ed investimenti principalmente per il Presidio Santa Rosa e Canova e la riconversione delle attuali strutture in Casa della Salute”. 

I primi interventi di riqualificazione nella Cds Santa Rosa, saranno attuati, si legge nella nota,  “già nell’anno in corso e riguarderanno il rifacimento delle coperture ed il piano terra, per un importo di 460 mila euro: il progetto complessivo interessa l’intero edificio (7.800 mg distribuiti su cinque livelli) sul quale l’Azienda investirà quasi 10 milioni di euro. I lavori saranno organizzati mediante l’attuazione di un cronoprogramma che consentirà la continuità nell’erogazione dei servizi con progressivi e temporanei spostamenti che saranno attuati nell’ambito di una pianificazione di interventi con durata pluriennale. E‘ stato approvato un atto aziendale di indirizzo e programmazione nell’ambito del quale sono definiti gli obiettivi e le strategic delle azioni di riqualificazione strutturale dell’edificio”ì. 

Il presidio sanitario Santa Rosa è il punto di riferimento sia per 67.147 abitanti del Quartiere 1, sia per i 68.940 abitanti del Quartiere 4 e di parte dei 41.566 del Quartiere 3, per un bacino d’utenza complessivo intorno alle 120.000 persone. Nel Presidio, informa l’Asl,  “sono erogate mediamente ogni giorno lavorativo 160 visite specialistiche; 120 prelievi ed ogni anno sono attivate 22.957 prestazioni infermieristiche domiciliari ed effettuate 6.196 prestazioni ambulatoriali, 1.200 persone prese in carico dai servizi dipendenze, 3.960 dalla salute mentale adulti, 2.376 visite annue di medicina dello sport. Sono inoltre presenti tutti i servizi amministrativi ed il CUP che erogano oltre 45.000 prenotazioni ogni anno”.

I lavori al piano terra. Sono previsti il nuovo ingresso con la sala accoglienza e portineria, nuove sale d’attesa, (oltre 100 posti complessivi a sedere) tredici locali per il poliambulatorio, la ristrutturazione del punto prelievi, CUP anagrafe, oltre che del SERD che verrà potenziato. Infatti al primo piano verrà creata un’ulteriore ala per le attività del SERD e realizzata un’area della salute mentale con il nuovo Centro di Salute Mentale di riferimento del Quartiere 4 con un Centro Diurno oltre ad una più funzionale ricollocazione delle attività attualmente presenti. “Ciò consentirà di trasferire – continua la nota – anche il servizio SERD presente in Piazza del Carmine all’interno di una sede finalmente adeguata sia dal punto di vista funzionale che normativo”. 

La Casa della Salute Santa Rosa si inserisce nella scacchiera dei punti territoriali. Le attività collocate nel presidio si integreranno nel ventaglio di servizi erogati in altri poli territoriali ed ospedalieri presenti nell’ambito territoriale del Comune di Firenze tra cui il PO Santa Maria Nuova/Stabilimento Palagi, PO San Giovanni di Dio, i Presidi territoriali aziendali e convenzionati, oltre che i punti prelievo o CUP decentrati convenzionati. Il Presidio Santa Rosa ha storicamente ospitato uffici aziendali amministrativi o tecnici e servizi sanitari rivolti alla popolazione di riferimento. 

Le funzioni ed attività presenti attualmente nel Presidio di Santa Rosa sono 

Specialistica ambulatoriale di base ambulatoriale e domiciliare: Cardiologia,  Neurologia, Ortopedia, Otorinolaringoiatria, Oculistica, Urologia,  Dermatologia, Malattie Infettive, Fisiatria Geriatria;
– Punto Prelievi e consegna campioni biologici e screening oncologici;
Prenotazione dei prelievi ematici domiciliari
– Dietetica Ambulatoriale e domiciliare per la valutazione della nutrizione
-Servizio infermieristico domiciliare ed ambulatoriale; Ambulatori Servizio Sanitario della Toscana infermieristici Sanità d’iniziativa, valutazione per attivazione pacchetti FSE a seguito di dimissione ospedaliera per l’assistenza integrativa domiciliare di tipo infermieristico, assistenziale;
-Valutazione infermieristica per la Non autosufficienza;
– CUP-Anagrafe;
– Ambulatori di valutazione sanitaria per esenzioni per patologia ed autorizzazioni sanitarie e per STP – Stranieri Temporaneamente Presenti, attivazione assistenza medica Domiciliare Programmata ed Integrata della Medicina Generale
– Servizio Dipendenze
– Servizio Salute Mentale Adulti di riferimento del Quartiere 1 e 4

Uffici amministrativi del personale
– Uffici centrali aziendali
– Servizio Salute Mentale Infanzia Adolescenza
– Riabilitazione ambulatoriale percorso a minore complessità
– Servizio Medicina dello Sport
– Commissione Valutazione Handicap

– Punto accesso alla Farmaceutica integrativa (ausili assorbenti incontinenza, buoni per la celiachia, presidi per diabetici, …..);

Potenziamento dei servizi Presenti a Santa Rosa

La ristrutturazione del Presidio, si legge sempre nella nota,  permetterà un razionalizzazione nell’uso degli spazi che potranno ospitare le seguenti funzioni ed attività all’interno della nuova Casa della Salute:

– 4 Studi medici per la Medicina Generale e Pediatria di Famiglia

– Attività specialistica in teleconsulto
– Attivazione ambulatorio di Pneumologia

– Attivazione ambulatorio per l’erogazione di Spirometrie Servizio Dipendenze: potenziamento del servizio con accorpamento del Presidio del Carmine, ristrutturazione degli spazi assegnati con conseguente raddoppio delle volumetrie dedicate a questa attività all’interno del Presidio di Santa Rosa Servizio Salute Mentale Adulti di riferimento del Quartiere 4: ristrutturazione degli spazi e riallocazione in area maggiormente confacente ai bisogni del servizio con la creazione di attiguo Centro Diurno per i pazienti.

– Potenziamento di percorsi integrati con l’SPDC di riferimento dell’Ospedale San Giovanni di Dio. Il Servizio Salute Mentale Adulti di riferimento del Quartiere 1 troverà collocazione presso il Presidio di Montedomini (tra circa 1 anno, attualmente è in corso la progettazione) con uno spazio ambulatoriale di circa 300 mq, collocato su Viale Giovine Italia n.1. La sua collocazione faciliterà la definizione di percorsi integrati con il Servizio Sociale e con l’SPDC di o riferimento dell’Ospedale Santa Maria Nuova; Servizio Salute Mentale Infanzia Adolescenza del Quartiere 1 e 4: ristrutturazione degli spazi con creazione di percorsi sinergici con le attività riabilitative dedicate anche ai minori;
– progettazione del Punto integrato di Segretariato Sociale con il Comune di Firenze.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »