energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Nei “Centri di ascolto” prestito sociale a persone e famiglie in difficoltà Società

Firenze – La Regione rifinanzia con 4,7 milioni di euro il progetto di prestito sociale, creato per dare sostegno a persone e famiglie in situazione di particolare difficoltà o fragilità socio-economica. Lo stabilisce una delibera presentata dalla vicepresidente Stefania Saccardi ed approvata dalla giunta regionale nella seduta di stamattina.

Il prestito sociale varato dalla Regione e partito più di un anno fa prevede (dopo l’istruttoria effettuata dai centri di ascolto in raccordo con i servizi sociali territoriali) l’erogazione di un contributo fino a 3 mila euro, senza garanzie nè interessi. La restituzione della somma dovrà avvenire entro un massimo di 36 mesi e la modalità sarà concordata sempre con il centro di ascolto al quale spetteranno anche attività di tutoraggio e di accompagnamento per garantire un uso consapevole del denaro.  Secondo gli ultimi dati a disposizione, delle oltre 4 mila domande presentate è stato possibile finanziarne circa la metà.

“Abbiamo deciso di dare continuità a questo progetto regionale – ha spiegato la vicepresidente Stefania Saccardi – considerato che il rischio di veder aumentare la fascia di popolazione con sempre maggiori difficoltà economiche è abbastanza concreto. Un dato confermato anzitutto dall’esaurimento delle risorse che abbiamo stanziato in questa prima fase, 5 milioni di euro, ma anche dall’impossibilità di soddisfare tutte le domande che sono arrivate attraverso i centri di ascolto”.

I progetti approvati per consentire una copertura totale del territorio regionale attraverso la misura di prestito sociale sono stati 41. Grazie a questi progetti è stata costituita una rete di solidarietà sociale, gestita da soggetti del terzo settore, formata da oltre 300 centri di ascolto nei quali sono impegnati oltre mille volontari. “Una rete davvero preziosa – ha aggiunto Stefania Saccardi – che non possiamo permetterci di perdere. La collaborazione che si è instaurata tra centri di ascolto e servizi sociali territoriali sta dando risultati davvero importanti”.

Info Centri di ascolto attivi, prestiti e requisiti: www.regione.toscana.it/prestitosociale

Print Friendly, PDF & Email

Translate »