energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Primadonna crolla nel finale e il Napoli la castiga Sport

Forse è per scaramanzia che contro il Napoli il Primadonna scende in campo  in maglia rossa, schierando  la formazione titolare che ha battuto il Verona. Partenza a rilento per le viola che sembrano non avere la determinazione giusta lasciando l’iniziativa del gioco alle napoletane. Al 30’ Parrini commette un fallo al limite dell’area e dalla conseguente punizione Caramia si fa parare il tiro in due tempi da Leoni. Al 37’ è Orlandi a provarci dal limite dell’area ma il tiro è debole e facile preda di Casaroli. Al 43’ Linari trattiene in area Pirone e l’arbitro concede il rigore ammonendo il difensore viola. Dal dischetto batte Giuliano, Leoni respinge e Caramia mette in rete sulla ribattuta anticipando tutti. Il goal sveglia il Primadonna e un minuto più tardi Adami sugli sviluppi di un calcio di punizione si trova al limite dell’area la palla sul sinistro ma calcia alto. Il pressing delle viola aumenta e il Napoli fatica ad uscire dalla propria area così al 45’ è Orlandi a ristabilire la parità brava a calciare di prima intenzione una palla vagante scavalcando l’incolpevole Casaroli.

Nel secondo tempo il Primadonna rientra in campo con la mentalità giusta però stavolta è la stanchezza ad affiorare a causa del terzo impegno in otto giorni e anche a causa del campo allentato. Così non si vede nessun guizzo decisivo con Guagni e compagne che non riescono a pungere. Fattori manda in campo prima Salvatori Rinaldi al posto di una affaticata Adami e poi Esperti al posto di Magni. La partita ha il suo momento migliore a cavallo dell’80’ quando prima Guagni e poi Ferrati sfiorano il goal mettendo a lato di poco. Al 90’ due punizioni consecutive per le viola dal limite dell’area di rigore, rispettivamente dal vertice sinistro e poi da quello destro, vengono calciate sulla barriera da Guagni. La beffa però è dietro l’angolo quando al quinto minuto di recupero il Napoli ci crede ancora e sugli sviluppi di una rimessa laterale Masia crossa dalla destra di prima intenzione per l’accorrente Pirone che colpisce di testa anticipando Linari mettendo la palla alle spalle di Leoni.
Queste le parole del tecnico Fattori al termine della gara:”La vittoria del Napoli è arrivata nel recupero da una disattenzione che può capitare. Sono un po’ più dispiaciuto per come abbiamo affrontato il primo tempo. Molto probabilmente non avevamo recuperato mentalmente molto bene la partita col Verona. Qualcuna era un po’ giù e quindi lavoreremo per maturare sotto questo aspetto.”

PRIMADONNA FIRENZE-NAPOLI 1-2
Reti: 43’ Caramia, 45’ Orlandi, 95’ Pirone.
PRIMADONNA FIRENZE: Leoni, Parrini, Corsiani, Linari, Benucci, Binazzi, Magni(77’ Esperti), Orlandi, Ferrati, Adami(58’Salvatori Rinaldi), Guagni.
A disp. Valgimigli, Grilli, Fusini, Peruzzi, Borghesi.
All. Sauro Fattori
NAPOLI: Casaroli, Barbieri, Kensbock(51’ Giacinti), Morra, Masia, Filippozzi, Esposito, Franco(54’ Barreca), Giuliano, Caramia(80’ Rapuano), Pirone.
A disp. Radu, Canonico, Di Marino, Diodato.
All. Geppino Marino
Arbitro della gara Sig. Degli Esposti della sezione di Bologna.
Assistenti Ciprianetti e De Luca di Firenze

Questo il quadro completo dei risultati della giornata:

9a GIORNATA SERIE A DIVISIONE CALCIO FEMMINILE – 17/11/12 ORE 14:30

BARDOLINO VERONA – COMO 2000 A.S.D. 3-1
BRESCIA FEMMINILE – GRIFO PERUGIA 4-0
FIAMMAMONZA 1970 – GRAPHISTUDIO PORDENONE 0-3
PRIMADONNA FIRENZE – NAPOLI CALCIO FEMMINILE 1-2
FORTITUDO MOZZECANE C.F. – CALCIO CHIASIELLIS 2-2
GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO – LAZIO CALCIO FEMMINILE 6-0
RIVIERA DI ROMAGNA – MOZZANICA 0-4
TORINO – TORRES CALCIO 0-6

Print Friendly, PDF & Email

Translate »