energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Primarie Pd, in Toscana alta partecipazione Politica

Al di là di vittorie o sconfitte, il vero dato significativo delle primarie che si sono svolte ieri in 64 comuni toscani è stata l'affluenza: 118mila persone che si son recate a votare il “preferito” nella competizione da cui sono usciti i candidati a sindaco per il Pd. Una partecipazione che secondo alcuni potrebbe essere di buon auspicio per le primarie fiorentine, che si terranno il 23 marzo (domenica) e che sono vissute con preoccupazione anche dagli stessi supporter del super candidato renziano, il vicesindaco Dario Nardella, proprio sotto il profilo della partecipazione.

Uno scivolone (ma di misura) anche per il candidato della linea maggioritaria pro Renzi a Pontassieve, dove Samuele Fabbrini perde per soli 13 voti la disfida con Monica Marini. Quest'ultima ha infatti vinto con 2050 voti, contro 2038 di Fabbrini su 4099 votanti. Non è dunque servito, dopo la dichiarazione dello stesso Renzi, che ieri si trovava nel territorio, che non si sarebbe recato a votare, neppure il voto della moglie del premier che si è recata alle urne in tarda serata a risollevare le sorti di Fabbrini.

Soddisfazione per la partecipazione “inaspettata” è stata espressa da tutto lo stato maggiore del partito, a cominciare dal segretario regionale da poco insediato Dario Parrini. I prossimi appuntamenti sono il 16 marzo a Livorno e Piancastagnaio (Siena) e il 23 marzo a Firenze.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »