energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Processo Concordia: l’avvocato di Costa Crociere attacca, e il Giglio risponde Cronaca

Grosseto – L’avvocato attacca e il Giglio risponde. Non è proprio andata giù al sindaco dell’isola dell’Arcipelago toscano, Sergio Ortelli, l’uscita del legale di Costa Crociere, Marco De Luca, che oggi – venerdì 30 gennaio – ha paragonato la strage di Sant’Anna di Stazzema al naufragio della Costa Concordia.

Il Comune di Isola del Giglio aveva inizialmente avanzato una richiesta di risarcimento di 200 milioni di euro. Successivamente, ha chiesto un indennizzo di almeno 20 milioni di euro per i danni subiti a causa del naufragio del 13 gennaio 2012. “E’ una richiesta da respingere integralmente”, ha però controbattuto De Luca al Teatro Moderno. Secondo il legale di Costa Crociere, il Comune gigliese avrebbe già ottenuto quanto gli spettava e, in fin dei conti, avrebbe avuto anche delle ricadute positive dal naufragio. Il “danno del dolore”, ha spiegato De Luca, “sarebbe una follia dal punto di vista giuridico”.

Ma, nel passaggio in aula dell’avvocato, quanto non è andato proprio giù al sindaco gigliese è stato il paragone con Sant’Anna di Stazzema. “Il Comune di Isola del Giglio nelle richieste del danno morale non ha mai fatto riferimento alla strage di Sant’Anna di Stazzema – spiega un comunicato diramato immediatamente dal Comune dell’Isola del Giglio – per la quale tutta la comunità gigliese porta profondo rispetto. Rispediamo quindi al mittente qualsiasi tentativo di strumentalizzazione rispetto a questo argomento”. “Quanto al guadagno – prosegue il comunicato – che il Giglio avrebbe ricavato dal naufragio, l’argomentazione continua davvero ad essere risibile perché non solo lo stesso consulente di Costa ne ha escluso gli effetti per il Comune ma i numeri stessi sostengono un’altra rappresentazione dei fatti”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »