energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Promozione: la prima volta del Gambassi, rosa rivoluzionata Sport

Dopo aver conquistato l'accesso al campionato Promozione nella precedente stagione (dominando quello di Prima Categoria), il Gambassi Terme si sta adesso rinnovando per affrontare al meglio il prossimo anno, ancora sotto la guida del bravo e vincente allenatore Claudio Targetti.

A fornirci in pillole le scelte del calciomercato giallorosso ci ha pensato il Direttore Sportivo Moreno Tafi, contattato telefonicamente da StampToscana. Queste le parole del DS:
"La nostra campagna acquisti si sta basando sulla scelta dei giocatori in quota. Il prossimo anno dovranno essere del 1994 e 1995, per questo ho dovuto mandare via 5 o 6 giocatori non più in quota, sostituendoli con altrettanti giovani".

Parlando dei giocatori non confermati, Tafi ha tenuto a chiarire: “Non è stata una scelta tecnica o caratteriale, ma solo legata all’età che il prossimo anno è necessaria rispettare”. Fra quelli che lasceranno o hanno già lasciato Gambassi: "Livi e Pantani. E per ora anche Brucia, per il quale sto cercando una squadra, altrimenti verrà in preparazione con noi. Poi c’è De Iannuaris, che ha smesso per problemi di studio".
"Purtroppo”, ha spiegato," abbiamo dovuto rivoluzionare la squadra. Volevamo tenerli tutti e portarli in Promozione, ma non possiamo”. Presenti anche il prossimo anno Ciappi e Signorini, mentre il partente Kodraziu verrà sostituito da Aimone Calonaci, un trequartista (e seconda punta) proveniente dal Virtus Poggibonsi.

Il Gambassi, al suo 50esimo anno d'età, disputerà per la prima volta nella sua storia il campionato Promozione. Solo nel 2010 era in Seconda Categoria e, dopo due quarti posti nei due anni successivi (in Prima), ha vinto il campionato raggiungendo lo storico traguardo. "Quale sarà l'obiettivo stagionale?" Abbiamo domandato al diesse del Gambassi a conclusione dell'intervista.
"Certamente la salvezza", ha risposto lui. "Anche tramite play-out, almeno all'inizio".

Perché in fondo, com'è giusto che sia per una squadra così unita e ambiziosa, gli obiettivi possono anche cambiare – e in meglio – nel corso del campionato.

Alessandro Testa

Print Friendly, PDF & Email

Translate »