energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Via ai rimborsi per veicoli alluvionati all’Elba Cronaca

Sono circa 430 le richieste di rimborso per auto e moto alluvionati a seguito dell'alluvione del 5 novembre 2011 all'isola d'Elba. Nei prossimi giorni partiranno le procedure per l'attivazione dei rimborsi ai possessori di veicoli danneggiati o distrutti, che riguardano anche veicoli che non avrebbero più valore a causa dell'età, ma che erano gli unici mezzi a disposizione dei loro proprietari per spostarsi sull'isola dell'Arcipelago toscano. A novembre dovrebbe essere invece pubblicato il bando per le richieste di rimborso da parte delle imprese che hanno visto danneggiati dall'alluvione macchinari, strutture e mezzi da lavoro, così che (conclusa entro la fine dell'anno l'istruttoria delle domande) i rimborsi possano essere emessi a inizio primavera. Il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha spiegato, in qualità di commissario straordinario per la ricostruzione dell'Elba alluvionata, che la Protezione Civile nazionale ha finalmente stanziato 3.000.000 di euro per gli interventi a Marina di Campo ed a Marciana Marina, le due zone più colpite dall'alluvione del 2011. Si tratta, ha però precisato il Governatore, di un contributo non sufficiente a coprire quanto necessario per la ricostruzione e la mitigazione del rischio idrogeologico. La Regione, grazie anche ad un contributo di 1.700.000 euro da parte della Provincia di Livorno, ha già stanziato 21.000.000 di euro complessivi. Sarà richiesto, dunque, un nuovo aiuto al Governo nazionale. Intanto, però, fra la fine di ottobre e l'inizio di novembre verrà abbattuto l'ecomostro di Procchio, così da agevolare la ricostruzione del reticolo idraulico del bacino del fosso Vallegrande. Queste operazioni costeranno circa 5.000.000 di euro. Si procederà, poi, ad interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, in particolare nel comune di Campo nell'Elba. Anche in questo caso serviranno circa 5.000.000 di euro. Altri 500.000 euro, poi, dovranno essere spesi per la manutenzione e la pulizia dei fossi dell'isola d'Elba.

Foto: http://www.3bmeteo.com

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »