energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Prosciolto il regista che si lanciò in auto contro l’Eliseo Cronaca

Parigi – Al momento dei fatti non era in grado di intendere perciò il gesto clamoroso di Attilio Maggiulli non avrà alcuna conseguenza  giudiziaria e pecuniaria. Il tribunale parigino ha infatti deciso oggi a favore di un’archiviazione del caso. Per aver danneggiato con la sua auto una cancellata dell’Eliseo nell’intento di attirare l’attenzione pubblica sui gravi problemi finanziari del suo teatro il regista italiano rischiava fino a 5 anni di carcere e una multa di 75.000 euro.

Il suo gesto è stato evidentemente capito per quello che era: non certo un attentato alla sicurezza del capo dello stato ma un gesto di disperazione dettato dal timore che il suo teatro non arrivasse a festeggiare i suoi 40 anni. A facilitare l’archiviazione e stata anche la decisione dell’Eliseo di ritirare la sua denuncia. L’atto di accusa ha potuto così essere derubricato da attentato alla sicurezza dello stato a degrado di beni pubblici .

Il dossier medico ha poi convinto i giudici che quella mattina di San Silvestro quando aveva lanciato la sua auto contro un cancello del palazzo presidenziale francese Maggiulli non era nel pieno delle sue facoltà mentali. Così non ha avuto neanche una multa.” Sono contento  che sia andato così ” ci ha detto Maggiuli visibilmente sollevato dal non luogo a procedere nei suoi confronti. “Resta ora la sospensione delle cure mediche, se ne  sta già occupando il mio avvocato.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »