energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Proteste contro il caro carburanti: due brutti episodi a Livorno e Massa Notizie dalla toscana

Mentre va avanti da tre giorni il presidio del porto di Carrara (Massa Carrara) da parte di una quarantina di camionisti che protestano contro l’aumento del costo dei carburanti, due spiacevoli episodi sono avvenuti oggi durante le manifestazioni per il rincaro gasolio. A Marina di Massa (Massa Carrara), nella notte fra martedì 24 e mercoledì 25 gennaio, tre tir di un camionista che ha deciso di non aderire allo sciopero sono stati danneggiati. Ai mezzi, parcheggiati in uno spiazzo privato, sono stati squarciati 24 pneumatici. Il danno per il camionista, iscritto alla Fita-Cna, una delle organizzazioni che non ha aderito alle proteste per il rincaro del costo dei carburanti, si aggira intorno ai 5.000 euro. L’episodio è stato denunciato questa mattina ai carabinieri. A Livorno, invece, uno dei manifestanti che stava partecipando alle proteste degli autotrasportatori lungo la strada che collega la città labronica al porto industriale, si è aggrappato alla portiera di un tir in movimento per convincere il suo conducente a fermarsi. Il gesto azzardato è però costato al trentenne romeno che tentava di convincere il collega polacco una brutta caduta che gli ha causato delle ferite.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »