energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Prove di mondiali di ciclismo a Ponte a Ema Sport

Sabato prossimo 1 dicembre interessante iniziativa del Museo di ciclismo Gino Bartali a Ponte a Ema, una struttura che deve programmare subito il complesso lavoro in vista dell’affluenza degli sportivi a settembre in occasione dei campionati del mondo.
Questo il programma di sabato.
L’Associazione Amici del museo, presidente Andrea Bresci, gestore, consegnerà il “Premio all’amicizia”; i partecipanti saranno aggiornati sulle contrastate vicende gestionali del museo; potranno essere visitate tutte le sale contenenti i preziosi ed originali cimeli; saranno proiettati interessanti filmati sul ciclismo storico ed attuale; sarà a disposizione dei presenti un ricco buffet (costo 10 euro) ed infine nel pomeriggio estrazione della lotteria sociale.
  Quest’anno il “Premio dell’amicizia” andrà a Francesco Marchi e Leonardo Parigi due medici che hanno curato con professionalità ed grande umanità Gino Bartali. Il cardiologo Marchi, primario dell’ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova, ha ospitato più volte Bartali nel suo reparto ospedaliero.
  Il dottor Parigi invece ha visitato giorno dietro giorno l’indimenticabile campione nell’ultima fase della vita quando la presenza di un medico era per Bartali necessaria e rassicurante. Quindi entrambi sono davvero meritevoli di questo importante riconoscimento. La scelta è stata anche condivisa da Luigi Bartali figlio del grande campione.
   Domenica prossima 2 dicembre invece scatta in Toscana la stagione delle ciclocampestri. Sono cinque le corse in calendario. E tutte nel mese di dicembre. La prima, appunto, domenica a Castelfiorentino organizzata dal “Vallerbike Avis Montaione. Poi sabato 8 a Pieve di Presciano (Arezzo); domenica 16 a Montemurlo di Prato; domenica 23 a Castiglione della Pescaia ed infine domenica 30 a Lammari di Lucca, quest’ultima valida anche per il campionato toscano.
  Rimane da aggiungere che domenica 9 dicembre a Castiglion Fibocchi (Arezzo) avranno luogo le assemblee sia per il nuovo direttivo delle società toscane, sia di quello del Gruppo regionale dei giudici e dei direttori di gara per eleggere il nuovo direttivo per il prossimo quadriennio (2013-2016).
   Riccardo Nencini presidente uscente del comitato toscano ha declinato l’invito a ricandidarsi. Quasi sicuramente prenderà il suo posto Giacomo Bacci, di Pisa vice presidente vicario del comitato scaduto. Anche perché al momento è l’unico ad avere presentato la candidatura alla presidenza.
  Scontata pare invece la conferma alla presidenza dei giudici di gara di Francesca Mannori di Firenze, uno dei tre giudici di gara a livello internazionale in campo femminile.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »