energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Provincia, la maggioranza si spacca sugli inceneritori. Politica

I suoi alleati, Idv e Sel, hanno preferito il non voto, salvo un caso, quello del capogruppo dell'Italia dei Valori, Andrea Cantini, che ha deciso, “a titolo personale”, di esprimere preferenza contraria. Contrari  anche Prc, Lega Nord, Pdl, mentre l'Udc, pur all'opposizione, ha optato per il non voto. In ogni caso è stata una seduta fiume quella di Palazzo Medici Riccardi, con 5 ore di interventi e le contestazioni di esponenti dei comitati anti inceneritori che hanno più volte interrotto i lavori gridando “Vergogna!” e “non siete degni di rappresentarci”.
A spingere al non voto Idv e Sel è stata, hanno spiegato in sintesi i consiglieri dei due partiti, la troppo scarsa presenza, nel piano rifiuti, di riuso, riciclo e investimento nella raccolta differenziata. Perplessità che Barducci ha deciso di affrontare subito, annunciando, per i prossimi giorni, una verifica di maggioranza. “'E se al suo termine i nodi non saranno venuti al pettine, tireremo le somme: il dottore non prescrive a tutte le forze di questa alleanza di stare insieme ad ogni costo”, ha aggiunto il presidente.
Il quale, al contrario, ha mostrato di gradire alquanto la disponibilità mostrata dall' Udc di Federico Tondi, che si è detto pronto a sostenere, nell'approvazione finale del piano che si terrà a giugno, la maggioranza, ''nel caso ce ne sia bisogno''. “Frasi che denotano attenzione ai problemi concreti del territorio”, sulle  cui e' possibile iniziare ad aprire una discussione”, le ha plaudite. Sarà la spazzatura, nei prossimi mesi, a spostare al centro l'asse di Palazzo Medici Riccardi?

 

Foto: contestazioni contro gli inceneritori davanti a Palazzo Medici Riccardi

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »