energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Publiacqua compie dieci anni e festeggia con “Il viaggio dell’acqua” Cronaca

"L'acqua di casa tua ha dentro di sè una lunga storia fatta del lavoro e dell'impegno di tante donne ed uomini che si sono spesi per garantirla a tutti", recita la frase di una colorata vignetta esposta alla mostra "Il viaggio dell'acqua", organizzata da Publiacqua presso Palazzo Medici Riccardi: una lunga storia che affonda le radici nel 1870, quando si decise di basare l'approvvigionamento idrico dell'area fiorentina sulle risorse del fiume Arno, fino ad arrivare al decennale di attività di quella che è oggi la più grande azienda pubblica toscana, con quasi 700 dipendenti, un'estensione di 3.386 km quadrati nelle province di Firenze, Prato, e parte di Arezzo, circa 1,3 milioni di cittadini serviti, ed una quota totale di investimenti pari a 550 milioni di euro. La mostra itinerante, che dopo Firenze farà tappa a Borgo San Lorenzo, Figline Valdarno, Pistoia, Pontassieve, Prato e San Casciano, non celebra soltanto le prime dieci candeline di attività, ma "rende omaggio al lavoro e ai lavoratori dell'azienda, – come ha affermato all'inaugurazione il Presidente di Publiacqua Erasmo D'Angelis – raccontando cosa c'è dietro l'acqua che arriva ai nostri rubinetti o ai fontanelli. Si tratta di un immenso lavoro quotidiano che impegna i nostri dipendenti nella gestione di migliaia di km di reti di fognature, nella depurazione, nei tanti progetti realizzati nelle aree del Pianeta in cui si muore di sete, grazie alla Water Right Foundation". La mostra si compone di più sezioni, dedicate al tema dell'approvigionamento, della qualità (garantita dai molteplici controlli a cui viene sottoposta l'acqua del rubinetto), dell'ambiente (in riferimento alla depurazione, all'erogazione dell'acqua potabile e alla gestione degli acquedotti) e del rapporto con gli utenti, mostrando, attraverso dei pannelli, la situazione in passato, quella odierna, e gli obiettivi preposti per il futuro. In particolare, quelli inerenti allo sviluppo del sistema fognario e depurativo, già iniziato con il cantiere che ha preso il via nel settembre 2010, e che permetterà di convogliare al depuratore di San Colombano i reflui di una parte della città di Firenze. Ed è proprio per il continuo miglioramento del servizio offerto ai cittadini che Publiacqua compie ingenti investimenti, come ha sottolineato l'amministratore delegato di Publiacqua Alberto Irace, ricordando la modernizzazione costante dell'impianto idrico dell'Anconella. Ma se da un lato le attività relative alla risorsa idrica danno opportunità, dall'altro possono comportare problemi: "il consumo dell'acqua solleva un ventaglio enorme di questioni; la stessa consapevolezza della complessità dei problemi va poi condivisa con i cittadini e in special modo con le giovani generazioni che rappresentano, di fatto, il futuro terminale di tutte le questioni legate al consumo di un bene prezioso", ha commentato il Presidente della Provincia di Firenze Andrea Barducci, giudicando positivamente tutte le iniziative, come "Il viaggio dell'acqua", che favoriscono "una presa di coscienza, sia delle difficoltà che degli sforzi che vengono compiuti per razionalizzare e ottimizzare i consumi". Grande attenzione anche ai più piccoli, che potranno imparare e divertirsi allo stesso tempo seguendo il percorso della mostra 'tradotto' da simpatiche illustrazioni, e che avranno la possibilità di avvalersi di alcuni laboratori didattici organizzati da Publiacqua in collaborazione con la Biblioteca delle Oblate e l'Associazione Macramé.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »