energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Pugni dell’est per Di Fiore e Bottai Sport

Domani venerdi due appuntamenti per il pugilato. A Livorno Lenny Bottai il cui ruolino di marcia è costituito da 20 vittorie e 2 sconfitte, affronta in un match sulla distanza delle otto riprese il georgiano Modar Robakidre che vanta 5 successi, 6 sconfitte, 2 pari. Un incontro che il pugile labronico dovrebbe far suo, ma dovrà battersi al massimo perchè il georgiano risulta essere avversario scorbutico ed in questo momento pure in ottima forma.
  L’altro appuntamento di venerdi è in Palazzo Vecchio (ore 12) per la presentazione dell’incontro di Rodrigo Bracco con il francese Anthony Settoul in programma a Firenze giovedi 26 dicembre al Palazzetto ITI a Rifredi. In palio, in un incontro su 10 tempi, il titolo del’Unione Europea dei pesi gallo.   L’ultimo match di Bracco è stato quello disputato e vinto in primavera a Signa contro Pio Antonio Nettuno con la cintura tricolore in palio che Bracco detiene dal novembre 2010.
  Domenica invece il superwelter pratese Francesco Di Fiore – 16 vittorie, 9 sconfitte, 2 pari – sarà in Polonia per battersi con il pugile di casa Patryk Szymanski. Previste otto riprese. Il pugile polacco costituisce un avversario molto insidioso per Di Fiore visto che combatte in casa e che ha disputato e vinto otto incontri.
   Rimane da aggiungere un breve commento di Giuseppe Ghirlanda sui risultati dei pugili toscani ai recenti campionati italiani assoluti disputati a Novara. “Fabio Turchi si è confermato campione dei pesi massimi. A Novara ha difeso i colori dell’Esercito Roma, ma è fiorentino doc e come pugile lo consideriamo dei nostri visto che fino a poco tempo fa era tesserato per il Boxing Club Firenze. Siamo orgogliosi di questo ragazzo che ha all’attivo 95 matches con solo 5 sconfitte. Ed a febbraio parteciperà come azzurro ad un torneo a Budapest”. 
   “Il massese Francesco Barotti – prosegue Ghirlanda – ha disputato la finale; Davide Tassi e Fabio Piazza sono arrivati alle semifinali. Insomma siamo nella norma. Tra l’altro i nostri sforzi sono puntati in particolare sui giovani. Ed a quel livello abbiamo un nutrito e valido gruppo”.
FRANCO CALAMAI

Print Friendly, PDF & Email

Translate »