energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Pupi Avati racconta il “suo” Dante a Bagno a Ripoli Notizie dalla toscana

Bagno a Ripoli – È risaputo che il regista Pupi Avati sia un estimatore della figura e dell’opera di Dante Alighieri, tanto da voler dedicare al poeta un film, attualmente in produzione. È per parlare di questo che il regista sarà ospite nella Biblioteca comunale di Bagno a Ripoli sabato 9 ottobre alle 17, per un incontro aperto gratuitamente al pubblico (fino a esaurimento posti). Il pluripremiato Avati racconterà il suo personale amore per l’autore della Divina Commedia e narrerà la genesi del film che racconta la vita di Dante attraverso la voce di Giovanni Boccaccio, primo biografo del poeta, interpretato da Sergio Castellitto.

L’appuntamento di sabato 9 ottobre è il terzo evento collaterale della rassegna Dante Pop. Un percorso attraverso l’immaginario dantesco che vede al centro la mostra omonima, in corso fino al 24 ottobre all’Oratorio di Santa Caterina (via del Carota) dedicata ad una rilettura della figura del sommo poeta attraverso i linguaggi della contemporaneità: dal cinema, ai fumetti, dagli slogan delle pubblicità ai videogiochi.

Oltre agli incontri col pubblico, attorno alla mostra antologica Dante Pop ruotano numerosi eventi collaterali pensati per coinvolgere e intercettare anche il pubblico più giovane, come i laboratori (coordinati da Coop21) di street art, di rap (con trasposizione a ritmo di Rap delle terzine della Commedia) e di videogames a tema dantesco (quest’ultimo a cura di CoderDojo) e l’appuntamento durante il quale gli studenti dell’ISIS Gobetti-Volta leggeranno alcuni brani tratti dalla Divina Commedia.

Dante PopUn percorso attraverso l’immaginario dantesco, a cura di Silvia Diacciati dell’ufficio cultura del Comune con Gabriele Danesi dell’ufficio innovazione, è organizzata dal Comune in collaborazione con Fondazione Franco Fossati e Wow Spazio FumettoArchivio Storico OlivettiCuCo Cultura Commestibile con il contributo di Fondazione CR FirenzeRegione ToscanaPubliacqua e Toscana Energia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »